La merce spariva dal supermercato, arriva la condanna per l'ex gestore

Un anno è la pena inflitta in primo grado a Nicola Durante, 33 anni, residente a Lecce, accusato di appropriazione indebita aggravata

LECCE - E' stato condannato a un anno di reclusione, a fronte della richiesta di quattro mesi invocata dalla pubblica accusa, Margiotta Nicola Durante, 33 anni, originario di Campi Salentina ma residente a Lecce, accusato di essersi appropriato di merce dal valore complessivo per quasi 38mila euro dal supermercato “Di Meglio”, a Giorgilorio (frazione di Surbo), al tempo in cui ne era il gestore.

I fatti risalgono a sei anni fa. Secondo l'inchiesta, coordinata dal pubblico ministero Stefania Mininni, l'imputato non avrebbe adempiuto agli obblighi contrattuali con il “Gruppo Enzo Ferì srl”, la concessionaria da cui aveva ottenuto in conto vendita i prodotti alimentari. In particolare, non avrebbe versato le somme incassate dalle vendite e si sarebbe appropriato della merce ricevuta dal &ldqu