Ladri di campagna: rubato un trattore e tentato furto di pannelli fotovoltaici

I due episodi fra Muro Leccese, dov'è sparita anche una cernitrice, e Collemeto. Indagano i carabinieri delle stazioni locali

Pannelli fotovoltaici (foto di repertorio).

LECCE – Continuano le scorribande dei ladri nelle campagne salentine, con due furti avvenuti nelle ultime ore, uno dei quali consumato e un altro tentato. Risale a ieri mattina, a Muro Leccese, il  furto  di un trattore agricolo di marca Ferrante e colore blu, più una cernitrice per olive modello L190D, con nastro caricatore. Il proprietario ha fatto la scoperta intorno alle 14  si è recato in caserma, dai carabinieri, per denunciare i fatti.

I mezzi erano stati lasciati momentaneamente incustoditi all’interno del  suo fondo agricolo in quella località “Vigna la Corte”. Il danno ammonta a circa 10mila euro e non è coperto da assicurazione.

Nella notte, invece, a Collemeto, frazione di Galatina (precisamente in contrada Rossi), alcuni malviventi, dopo aver manomesso il sistema allarme e tagliato la rete di recinzione, sono introdotti nel campo fotovoltaico di una società, tentando di rubare sessanta pannelli fotovoltaici.

Tuttavia, i malviventi son stati costretti a desistere, per l’arrivo dei vigilanti della Cosmopol, la cui centrale operativa è stata allertata dal sistema anti intrusione presente nell’impianto. Sul posto è intervenuta anche una gazzella dei carabinieri che era zona per un servizio straordinario di controllo su territorio. Le indagini sono ora affidate ai carabinieri della stazione di Galatina, che stanno esaminando le tracce lasciate dagli ignoti nel sito.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Colto da malore al volante, fa a tempo ad accostare ma poi muore

  • Un violento scontro fra due veicoli: feriti entrambi i conducenti

  • Si recide l'arteria radiale del polso potando i suoi ulivi: 67enne muore dissanguato

  • Dopo la confisca, “testa di legno” per ditta in odor di mafia: sigilli a patrimonio dei De Lorenzis

  • Rimandata a casa con un antidolorifico per l’emicrania, ma aveva un ictus: indagato il medico

  • Mafia, droga e spari all’ombra delle “Vele”, chieste condanne per due secoli e mezzo

Torna su
LeccePrima è in caricamento