Ladri incappucciati tagliano le rete e tentano il furto nel parco fotovoltaico

E' successo nella notte nelle campagne di Supersano. Sul posto guardie giurate e carabinieri. I malviventi erano in tre

SUPERSANO  - Un fenomeno intramontabile è il furto ai danni di campi fotovoltaici. Non trascorre quasi una singola notte senza che vi sia un tentativo di smontare cavi e pannelli. Come avvenuto anche nelle ultime ore. Ieri sera, per la precisione, attorno alle 20,30, in una zona in agro di Supersano, lungo la strada che conduce verso Scorrano.

Qui, tre soggetti, tutti incappucciati, si sono messi all’opera per tagliare la recinzione che li separava dalle agognate infrastrutture, che avrebbero senz’altro smontato e caricato a bordo di qualche furgone, se non frattempo non si fossero accorti di tutto nella centrale operativa della vigilanza privata Fidelpol.

Nell comando, infatti, hanno notato attraverso videocamere – una delle quali è stata anche sabotata – i figuri al “lavoro”. Così, hanno inviato una loro pattuglia e chiamato anche i carabinieri, smistati da Ruffano. All’arrivo di guardie giurate e militari, i tre malviventi avevano già tagliato la corda. A parte qualche danno materiale provocato durante l’effrazione, non sembra che siano stati tanto rapidi da riuscire a rubare qualcosa.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sommozzatore in un pozzo: all’interno i resti del piccolo Mauro?

  • Violento schianto in centro, coinvolto il musicista Nando Popu

  • Forestali, denunce a raffica. E sequestrate 98mila piantine di melograno

  • Carabiniere e “Le Iene” sott’accusa, chiesti 100mila euro di risarcimento

  • Spaccio di droga: in 14 a processo. Tra loro l’imprenditore dei vini Gilberto Maci

  • La barca s'incaglia, i tre pescatori tornano a riva sfidando il mare gelido

Torna su
LeccePrima è in caricamento