Lavori di demolizione di un'antica pajara, prosciolti dalle accuse i cinque imputati

Nessun illecito nei lavori di demolizione di un’antica costruzione rurale pajara. Il gup Stefano Sernia ha prosciolto gli imputati dall’accusa, a vario titolo, di abuso edilizio e falso. In cinque rischiavano di finire a processo. Il proscioglimento è giunto al termine dell’udienza preliminare in cui gli avvocati hanno dimostrato il corretto operato dei loro assistiti

LECCE – Nessun illecito nei lavori di demolizione di un’antica costruzione rurale pajara. Il gup Stefano Sernia ha prosciolto gli imputati dall’accusa, a vario titolo, di abuso edilizio e falso. In cinque rischiavano di finire a processo: i romani Bruno Consoli e Daniela Pittocco, 47 e 52 anni (in qualità di proprietari e committenti dei lavori); il progettista Massimo Toma, 53enne, di Taurisano (progettista dei lavori); Antonio Cavallo, in qualità di “presidente dell’Unione dei comuni Terra di Leuca bis”; e Antonio Baglivo, 49enne di Specchia, responsabile dell’Ufficio tecnico del suo comune.

Il proscioglimento è giunto al termine dell’udienza preliminare in cui gli avvocati Silvio Verri,  Luigi Corvaglia, Carlo Caracuta e Marco Ruta, hanno provato il corretto operato dei loro assistiti. In particolare, attraverso riscontri documentali e tecnici, e l’intero incartamento relativo al progetto, il collegio difensivo ha dimostrato come l’intero iter fosse regolare e corretto, oltre che svolto a norma di legge.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

A Cavallo e Baglivo era stato contestato il reato di falso per aver concesso l’idoneità relativa al profilo paesaggistico e aver attestato che sii trattasse di fabbricato a uso agricolo. I lavori, come detti erano stati commissionati da Consoli e Pittocco a Toma. Lavori che, secondo quanto deciso dal gup, erano regolari.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Colpo alla Scu: droga ed estorsioni. Scatta il blitz, dieci arresti

  • Accoltella la madre e poi si lancia nel vuoto: tragedia in una famiglia salentina

  • Nulla da fare per l'80enne scomparso: trovato morto nelle campagne

  • Vento e pioggia, strade trasformate in fiumi. Auto in panne e allagamenti

  • Rintracciata a Ostia: il 30 giugno, dopo cena, era uscita senza fare rientro

  • Cede il ponte, travolto da un'auto: 18enne con grave ferita a una gamba

Torna su
LeccePrima è in caricamento