Lavoro nero, controlli nei cantieri edili: in due rischiano la sospensione dell’attività

I finanzieri del comando provinciale hanno eseguito 39 sopralluoghi: 24 i dipendenti trovati senza alcuna tutela. Undici i verbali scattati

I finanzieri durante i controlli

LECCE - Lotta alle prestazioni lavorative irregolari: controlli in tutta la provincia. Nei giorni 30 e 31 gennaio, il comando regionale della guardia di finanza ha disposto l’esecuzione di un piano straordinario di interventi, per contrastare,  prevenire e reprimere il fenomeno del lavoro. Sono 39, in tutto il Salento, i sopralluoghi eseguiti dai militari del comando provinciale. Gli uomini delle fiamme gialle, guidati dal colonnello Bruno Salsano, hanno infatti setacciato soprattutto i cantieri edili da Squinzano a Santa Maria di Leuca.

Sono 24 i lavoratori, impiegati dalle ditte di costruzioni e restauro, trovati completamente “in nero”. Altri tre, inoltre, erano in una posizione irregolare. Ma non è tutto. I finanzieri salentini hanno elevato 11 verbali, nei confronti di altrettanti datori di lavoro, per aver impiegato dipendenti del tutto scoperti da tutele.

IL VIDEO

Alcune posizioni sono tuttora da verificare, circa 23: nei confronti di questi datori sono in corso ulteriori indagini. Sono infine due le segnalazioni inoltrate alla Direzione provinciale del lavoro, per richiesta di sospensione dell’attività lavorativa: entrambi i datori avrebbero utilizzato una percentuale troppo alta di lavoratori in nero. In questi casi è prevista, appunto, la sospensione.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ubriaco in contromano, causa incidente con una vittima: conducente in arresto

  • Cade da un'altezza di dieci metri praticando il parkour: 16enne in gravi condizioni

  • Paura sulla statale: perde il controllo e si schianta contro guardrail e albero

  • Agenzia funebre nel mirino: data alle fiamme da ignoti, del tutto distrutta

  • Suv scorrazzano tra studenti e bagnanti. E si tenta di deviare lo sbocco a mare dell'Idume

  • Dalla perquisizione della vettura spunta la droga: coppia di fruttivendoli nei guai

Torna su
LeccePrima è in caricamento