Due auto in fiamme: una in movimento, per l'altra atto forse doloso

A Lecce stamattina una Smart ha preso fuoco in via Camassa. Alla guida una ragazza, che è subito scesa. Ad Aradeo, invece, la polizia di Galatina sta indagando sulla distruzione di un'Astra di un insegnante. Acquisite alcune videocamere

In apertura, l'intervento di questa mattina a Lecce. Sotto, immagini di Aradeo e altre ancora di Lecce.

LECC – Due autovetture in fiamme nelle ultime ore. E in un caso, avvenuto nel corso della nottata appena trascorsa, si dovrebbe trattare di un atto di matrice dolosa. Il fatto s’è verificato ad Aradeo, poco dopo le 3 di notte. Ad andare distrutta è stata l’Opel Astra di un insegnante del posto.

La vettura era parcheggiata in via Cristoforo Colombo, una traversa di via Torino. Sul luogo, per spegnere le fiamme, sono intervenuti i vigili del fuoco del distaccamento di Gallipoli. Ma, a parte scongiurare i rischi per il riverbero delle fiamme verso altri veicoli e abitazioni, s’è potuto fare ben poco per salvare la vettura: è andata completamente distrutta. Le fiamme, peraltro, hanno annerito una porzione piuttosto estesa della parete di una casa, rischiando di divorare anche la persiana di legno: era parcheggiata proprio sotto una finestra.

Sulla vicenda stanno ora indagando gli agenti di polizia del commissariato di Galatina, i primi a intervenire. Sono stati acquisiti i sistemi delle videocamere di sorveglianza della zona. E non è escluso che a breve possano esservi sorprese.  

Lecce: Smart prende fuoco in movimento

Diverso, invece, quanto avvenuto a Lecce attorno alle 9 del mattino. Anche in questo caso, una vettura distrutta dal fuoco, ma a causa di un guasto. Alla guida di una Smart c’era una ragazza che, mentre percorreva via Camassa (prosecuzione di via Vecchia Lizzanello), in direzione di viale Rossini, ha visto uscire del fumo.

La conducente s’è subito accostata al marciapiede ed è scesa per chiedere soccorso, ma, nel frattempo, le fiamme si sono impossessate del tutto del veicolo. Sul posto sono arrivati i vigili del fuoco dal comando di viale Grassi e una gazzella dei carabinieri del Norm di Lecce. La vicenda s’è chiusa senza ulteriori conseguenze.  

Potrebbe interessarti

  • Balneazione, un pericolo da non sottovalutare: le correnti di risacca

  • Danneggiata l'edicola votiva della “Pietà” nel centro storico di Lecce

  • Pannelli fotovoltaici: come funzionano e i vantaggi

  • Codacons: tariffe telefoniche in grave aumento

I più letti della settimana

  • Infarto per una bimba di 1 anno. Anche un bagnante rischia malore davanti alla scena

  • Violento impatto fra un'Audi e uno scooter: muore il centauro

  • Bambino pesca un osso in mare. E si scopre essere una tibia umana

  • Un tuffo dall’alta scogliera: lesioni cervicali per un 16enne

  • Lei sul materassino spinto al largo, lui rischia di affogare per salvarla

  • Ricercato in Francia ma nel Salento per vacanza in Porsche: polizia lo aspetta all’uscita dall’acqua

Torna su
LeccePrima è in caricamento