Mamma, figlio e zia pizzicati a rubare. Avevano merce per oltre mille euro

I tre parenti, rumeni, sono stati fermati presso l'Eurospin di via Lodi, a Lecce. E in auto c'era roba anche di altri supermarket

Foto di repertorio.

LECCE – Mamma 39enne, figlio 17enne e zia di quest’ultimo (sorella della prima) 21enne. La famiglia, tutta di origine rumena, si era spostata da Taranto – dove risiede - a Lecce, per saccheggiare l’Eurospin di via Lodi. E forse, ieri, quando le due donne e il ragazzo sono stati bloccati, non era nemmeno la prima volta, se è vero che già da qualche giorno il personale aveva notato ammanco di merce.  

A intervenire, ieri mattina, sono stati gli agenti di una volante di polizia, su richiesta degli addetti alla sicurezza, che, proprio per via dei predenti furti, stava sorvegliando due donne, colte a nacondere merce sotto gli abiti. Fra l’altro, non per caso gli addetti le stavano osservano. In loro presenza, infatti, si erano registrati proprio i già citati furti, oggetto di denunce presso gli uffici di polizia e carabinieri. corredate di immagini del sistema di videosorveglianza.

I poliziotti di una volante, subito inviati, nel percorrere via Lodi, a un centinaio di metri dal piazzale  dell’area di parcheggio del  supermercato, hanno notato un’auto con un ragazzo all’interno. Un veicolo già segnalato in passato come  mezzo in uso a  soggetti dediti ai furti presso vari supermercati della città. E’ stato prima bloccato il giovane in macchina e, quasi  contemporaneamente, personale  del supermercato, vedendo la polizia, ha richiamato l’attenzione  indicando due donne.  Sul posto, per fermarle, è arrivato un altro equipaggio.

Nelle borse c’era numerosa merce del supermercato che non era stata pagata, e una delle donne, visti i numerosi rigonfiamenti  sotto i  vestiti, invitata a farlo, alla fine ha estratto numerosa altra merce. Dal controllo è emerso come fosse sparita dal discount merce per 345,21 euro. E non solo. Nella vettura, ce n’era dell’altra, della stessa catena di distribuzione, per ben 849,45 euro. Inoltre, sempre all’interno della vettura, è stata trovata merce che le stesse donne hanno confessato di avere rubato da un altro supermercato di Lecce, per un valore di 214 euro.

I fermati sono risultati con precedenti specifici. Le due donne, inoltre, erano state più volte arrestate  in vari paesi della provincia di Brindisi, Taranto e Lecce per furti in supermercati. Ed è quanto avvenuto anche questa volta: rispondono di furto aggravato in concorso. Il loro parente minorenne, invece, è stato denunciato a piede libero.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Colto da malore al volante, fa a tempo ad accostare ma poi muore

  • Un violento scontro fra due veicoli: feriti entrambi i conducenti

  • Si recide l'arteria radiale del polso potando i suoi ulivi: 67enne muore dissanguato

  • Dopo la confisca, “testa di legno” per ditta in odor di mafia: sigilli a patrimonio dei De Lorenzis

  • I pacchi? In casa della postina infedele. E il figlio scovato con la droga

  • Rimandata a casa con un antidolorifico per l’emicrania, ma aveva un ictus: indagato il medico

Torna su
LeccePrima è in caricamento