Bambino da solo in casa piange sul balcone, i passanti chiamano la polizia

E' successo a Lecce, in via Taranto. Per entrare è stato richiesto l'ausilio dei vigili del fuoco. Rintracciati poi i genitori

La polizia sul posto questa sera.

LECCE - Tre volanti di polizia sono intervenute questa sera in via Taranto, a Lecce, dopo alcune segnalazioni di cittadini che hanno notato un bimbo su un balcone. Il bimbo, di 6 anni, stava piangendo a dirotto e questo ha ovviamente attirato l'attenzione di diversi passanti e residenti, che si sono affacciati dalle abitazioni e dalle attività vicine, e hanno avvisato la polizia. Non si riusciva, infatti, a capire dove fossero i genitori. 

Il fatto è avvenuto intorno alle 21. Per entrare in casa, però, gli agenti hanno dovuto richiedere a loro volta ausilio ai vigili del fuoco. Solo dopo aver forzato la porta, si è potuto appurare che era in buone condizioni, sebbene evidentemente intimorito dal fatto di essere rimasto da solo. Poco dopo, a quanto pare, sarebbero stati anche rintracciati anche i genitori, chiamati ora a fornire diversi chiarimenti sulla situazione che s'è venuta a creare.  

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Sesso con il pm per avere vantaggi, l'avvocatessa sotto torchio per un'ora

  • Cronaca

    "Favori & Giustizia", il direttore generale dell'Asl Narracci respinge le accuse

  • Cronaca

    Il "sistema Arnesano" andava fermato, la denuncia dei suoi stessi colleghi

  • Attualità

    Più navette e 1350 parcheggi gratis nel week end, in centro si paga in sei festivi

I più letti della settimana

  • Sesso e regali per favori e processi: in arresto un pm, dirigenti sanitari e avvocata

  • Travolto da un’autovettura, un 62enne perde la vita davanti alla moglie

  • Ore di apprensione a Casarano: rintracciato di notte 22enne scomparso nel nulla

  • Bancarotta fraudolenta aggravata: quattro imprenditori in arresto

  • Inchiesta sesso&giustizia, Altavilla: “Triste pagina, ma indagine non è condanna”

  • Inchiesta "sesso & giustizia", il pm in carcere interrogato oltre un'ora

Torna su
LeccePrima è in caricamento