Bomba carta sulla sede Adecco e una scritta "No Tap" sulla parete

E' successo intorno alle 2 di notte a Lecce, in via Balsamo. Sul posto la polizia per rilievi e indagini. Divelta parte della serranda, crollati i vetri dell'ingresso

Foto di Antonio Quarta.

LECCE – Un ordigno artigianale è esploso intorno alle 2 di notte in una zona centrale di Lecce, colpendo una filiale dell’agenzia Adecco, specializzata nella selezione e nel collocamento di personale in ambito lavorativo. Rilievi e indagini sono in mano agli investigatori della questura di Lecce.

La scritta sul muro, pista da seguire

Su una porzione di muro che separa le due vetrate degli uffici, al pian terreno di via Balsamo, quasi all’incrocio con viale Japigia, è anche comparsa una scritta “No Tap” con bomboletta spray di colore nero. La scritta non era presente fino alla serata di ieri, quindi si presume sia contestuale, cioè realizzata poco prima che fosse collocata la bomba carta.

Questa è stata fatta esplodere all’angolo destro della serranda di metallo che chiude l’accesso, la quale si è incurvata verso l’esterno per la potenza della deflagrazione. I vetri sono crollati sul pavimento interno della filiale, che non è dotata di videocamere di sorveglianza esterne o allarmi. Tanto che a segnalare l'episodio alla polizia è stata un'addetta alle pulizie arrivata all'alba.

Adecco fornisce operai per ditte di Tap

Gli investigatori si sono fatti l’idea che l’agenzia Adecco possa essere stata colpita poiché fornisce personale impiegato per alcune delle ditte all’opera nel cantiere di San Basilio, nella zona della marina di San Foca, per la costruzione del terminale del gasdotto della multinazionale Trans Adriatic Pipeline. Al momento, comunque, solo un’ipotesi, sebbene probabilmente la pista più accreditata, e che potrebbe condurre all'area antagonista.

Non sarebbe la prima volta, peraltro, che a essere colpita fosse qualche società privata collegata da aspetti contrattuali ai lavori nel cantiere sulla litoranea e nelle campagne di Melendugno. A parte i vari disordini di questi mesi, nel corso di manifestazioni sia nella zona del cantiere, sia dentro Lecce, basti pensare alle due molotov lanciate fra la primavera e l'inizio dell'estate dello scorso anno contro la sede di una ditta di Carmiano che opera per conto di Tap.

La solidarietà del consorzio Tap

Intanto, il consorzio Tap, in una nota, "esprime piena solidarietà ad Adecco e ai lavoratori della filiale di Lecce, colpiti questa notte da un atto intimidatorio e inaccettabile". E aggiunge che "la società ribadisce la sua completa disponibilità a un confronto pacifico con il territorio, al fine di rassicurare la popolazione sui principali temi di dibattito riguardanti l’opera".

Potrebbe interessarti

  • Balneazione, un pericolo da non sottovalutare: le correnti di risacca

  • Pannelli fotovoltaici: come funzionano e i vantaggi

  • Danneggiata l'edicola votiva della “Pietà” nel centro storico di Lecce

  • Codacons: tariffe telefoniche in grave aumento

I più letti della settimana

  • Spaccio di cocaina nella "movida": 13 arresti e quattro locali rischiano la chiusura

  • Violento impatto fra un'Audi e uno scooter: muore il centauro

  • Un tuffo dall’alta scogliera: lesioni cervicali per un 16enne

  • Lei sul materassino spinto al largo, lui rischia di affogare per salvarla

  • Ricercato in Francia ma nel Salento per vacanza in Porsche: polizia lo aspetta all’uscita dall’acqua

  • Scontro frontale tra due auto: 4 feriti. Coinvolta anche un’autocisterna

Torna su
LeccePrima è in caricamento