La figlia denuncia: "Papà mi violentava". Arrestato un medico

Gli abusi sarebbero durati anni, fin da quando la ragazzina, oggi 15enne, ne aveva soltanto cinque. Dettagliati i racconti, nella denuncia presentata dalla madre. Il professionista ora è piantonato in ospedale: ha avuto un malore

LECCE – La denuncia della ragazza, che oggi ha 15 anni, ha fatto scattare le indagini e, infine, raccolti gli indizi, è giunto questa mattina l’arresto. Davvero grave il quadro a carico di un 50enne, professione medico, di Lecce, ma che lavora presso una struttura ospedaliera della provincia, fortemente indiziato di violenza sessuale nei confronti della figlia. Un inferno durato un’eternità, fin da quando la ragazzina era solo una bimba di cinque anni.

La presunta vittima delle continue molestie ha iniziato a raccontare la sua vicenda alla nonna materna, all’inizio dell’anno in corso, e da lì sono nati la denuncia presentata dalla madre e i necessari accertamenti, anche alla presenza di psicologi incaricati dalla Procura di Lecce di vagliare la veridicità dei racconti. Questi sarebbero stati particolarmente ricchi di dettagli, anche sui luoghi nei quali si sarebbero consumate le pesanti molestie. In particolare, la ragazza avrebbe indicato un divano, dove abitualmente si sarebbe consumato l'indicibile. 

E’ stata la squadra mobile di Lecce ad avviare l’inchiesta, con il coordinamento, in Procura, del sostituto procuratore Carmen Ruggiero. Gli episodi si sarebbero registrati sia nella casa estiva dell’uomo, quando la figlia andava a trovarlo, dato che è separato dalla moglie, sia, in qualche caso, nella casa dei nonni paterni. Ma c’è di più: al vaglio degli inquirenti, infatti, ci sono anche altri presunti episodi di molestie ai danni di due donne, sui quali, ancora, si sta cercando di fare luce.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Quando, questa mattina, gli agenti della squadra mobile si sono recasti nell’abitazione del medico per condurlo in carcere, con un’ordinanza firmata dal gip Antonia Martalò, che ha condiviso le conclusioni alle quali sono giunti gli investigatori, questi ha avuto un malore. E’ stato quindi trasportato presso l’ospedale “Vito Fazzi” di Lecce, dove si trova piantonato. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ritrovato senza vita il corpo del sub: si era immerso per una battuta di pesca

  • Con una molletta da bucato si "liberava" della droga: scoperto e arrestato

  • Cerca di riparare l’antenna in casa dei suoceri, poi precipita dal tetto: muore un 60enne

  • In primavera tornano le formiche: come combattere l'invasione in casa

  • Orrore in casa: tenta di dare fuoco alla moglie con liquido infiammabile

  • Incidente sul lavoro, muore a 35 anni schiacciato da una macchina saldatrice

Torna su
LeccePrima è in caricamento