Libri rubati e nascosti fin dentro le mutande: denunciato 53enne toscano

Singolare furto nel centro di Lecce: l'uomo aveva prelevato due altri volumi il giorno precedente. A Maglie deferito un 20enne di origini nigeriane che per tutto il giorno è stato all'interno di un negozio

I carabinieri nei pressi della libreria.

LECCE – Un furto particolare è avvenuto presso Liberrima, nota libreria leccese in Corte dei Cicala. Un uomo, nato a Firenze e residente a Prato, è stato fermato e denunciato dai carabinieri. I militari, chiamati dal proprietario che aveva notato strani movimenti, lo hanno perquisito trovandogli addosso 14 libri . F.L., queste le iniziali del 53enne, è stato quindi deferito a piede libero: alcuni testi erano stati nascosti fin nelle mutande.  Il valore commerciale dei libri è di circa 250 euro in totale, considerando anche i due prelevati indebitamente il giorno precedente.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

A Maglie invece è scattata una denuncia nei confronti di un ventenne nato in Nigeria. K.R. e richiedente asilo. Il giovane si è posizionato da mattino a sera all’interno di un’attività commerciale in via Roma, importunando i clienti e impedendo al titolare la chiusura dell’esercizio. I militari dell’aliquota radiomobile della compagnia di Maglie lo hanno denunciato per resistenza a pubblico ufficiale, violenza privata e rifiuto di indicazioni sulla propria identità personale.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La mappa del contagio: da Unisalento e Asl la foto dei casi per comune

  • "Assalto" all'ipermercato per le offerte pasquali: assembramenti, arrivano i carabinieri

  • Coronavirus, muore 40enne positivo. Stretta su Pasqua e Pasquetta: “Nessuna gita consentita”

  • Paura a Lequile: olio bollente sul volto, gravi ustioni per un bimbo di 2 anni

  • Il passo del contagio ancora lento, ma in provincia di Lecce tre decessi

  • Simula la febbre per tagliare la coda al supermarket, anziana nei guai

Torna su
LeccePrima è in caricamento