Rogo nella notte: due auto distrutte nel centro storico. Erano di due residenti

Le fiamme sono divampate alle 3.30, quando due auto parcheggiate in via Marco Basseo, a pochi metri da via Libertini, hanno preso fuoco. Sul posto i vigili del fuoco, che hanno provveduto a domare l'incendio. Su quanto accaduto indaga la polizia

LECCE - Le fiamme sono divampate alle 3.30 di notte, quando due auto parcheggiate in una stradina nel cuore del centro storico, in via Marco Basseo, a pochi metri dalla più nota via Libertini, hanno preso fuoco.  E' rimasto ben poco del mezzo su cui inizialmente si è sprigionato l'incendio, una Smart.

Proprio da questa vettura le fiamme si sono poi propagate sull'auto parcheggiata vicino, una Mercedes Classe A. Entrambi i mezzi appartengono a due residenti, le cui abitazioni si trovano nei pressi di via Marco Basseo.f-26-11

Sul posto è intervenuta una pattuglia delle volanti. Gli agenti di polizia hanno subito richiesto l'intervento dei vigili del fuoco.

Giunti sul posto, i pompieri hanno provveduto a spegnere l'incendio, fortunatamente senza conseguenze: le fiamme erano infatti così intense che l'alta temperatura avrebbe potuto innescare l'esplosione dei serbatoi di benzina delle due auto avvolte dalle fiamme. Fortunatamente è andata diversamente.

Su quanto accaduto ora indaga la polizia. Questa mattina infatti sarà la scientifica ad effettuare i rilievi del caso per verificare se l'incendio è di natura dolosa, come tale sembra al momento essere. Ma resta al momento solo una ipotesi.

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (6)

  • Hanno sbagliato in principio a chiudere il centro storico alle auto...se c'è giro e movimento determinati fatti accadrebbero di meno se non proprio...però essendo strade chiuse al traffico "con tante di telecamere pronte a fare multe a chi varca la soglia " il centro è poco affollato e di conseguenza più debole a livello di sicurezza! Scena assurda vissuta di persona, 4 ubriachi mi lanciarono una lattina di birra sopra in pieno centro quindi piazza sant'oronzo, polizia e velialpol davanti al cin cin bar presso il sedile, individui che si sono girati pericolosamente verso di me con aria minacciosa, eh polizia e velialpol che si godevano la scena! Allora mi chiedo a che serve avere queste pattuglie in giro se poi non alzano un dito? Mi sembra che lecce è una città blindata da telecamere, police cam, autovelox e photo red solo per fare cassa, ma della sicurezza dei cittadini è proprio negativa! Saluti Angelus

  • povera a nui...

  • telecamere varie, polizia, polizia stradale, carabinieri, g.d.f., polizia provinciale, polizia municipale e vari istituti di vigilanza x una piccola città come lecce possibile non riescano a controllare niente di quello che succede?

    • Confermo!

  • Lecce non è piú al sicuro! Ma i controlli dove sono? Ogni giorno ne succede piú di una..gli atti vandalici aumentano nettamente!...dove arriveremo?

  • Signori qui la cosa è seria. Non stiamo parlando di periferia ma di pieno centro. Dove sono finiti i tanti rinforzi decantanti da BUBBICO e dalla signara PREFETTO? si sono persi per strada? La verità è che non arriverà NESSUNO e se va bene aggregheranno qualcuno MOMENTANEAMENTE dai vari Repari Prevenzione Crimine, SE VA BENE. Cari cittadini siamo al caffè perchè la frutta se la sono mangiata già da un pezzo.

Notizie di oggi

  • Sport

    Il Lecce espugna Siracusa: Mancosu e Pacilli risolvono il match nella ripresa

  • Incidenti stradali

    Finisce contro auto su cui viaggia famiglia con bambini: 80enne muore in ospedale

  • Cronaca

    Immortalato mentre incendia suv di una casalinga: danni anche alle case vicine

  • Cronaca

    Pizzicato dalla proprietaria a rubare in appartamento: in manette 25enne

I più letti della settimana

  • Si schianta in moto all'uscita di Lecce, inutili i tentativi di rianimarlo

  • Malore alla guida del Suv, si abbatte su gazebo e investe un giovane

  • Consumi alterati nel ristorante: calamita per ridurli del 70 per cento

  • Ucciso a 14 anni per difendere la sorellina, il suo assassino sarà presto libero

  • Fuori strada in auto e ricoverati: 18enne positivo ad alcool e cocaina

  • Lui timbrava, lei si assentava: indagati capitano e assistente

Torna su
LeccePrima è in caricamento