Carrellati bruciano, saltano contatori e colonna montante: fuoriuscita di gas

Danni ingenti in via Sele, a Lecce. Non è chiaro se sia stato un atto vandalico o accidentale. Famiglie rimaste senza erogazione, finestre e tapparelle danneggiate. E si è rischiato che lingue di fuoco invadessero le case

LECCE – I residenti delle palazzine di via Sele, nel rione Santa Rosa di Lecce, ricorderanno a lungo la mattinata di oggi. Gli effetti dei danni se li porteranno avanti per tutta la giornata e la paura per le conseguenze rischiate, suggeriranno forse di trovare da domani un’altra sistemazione per i contenitori carrellati dei rifiuti da differenziare. Collocati in uno spazio esterno a ridosso di un muro, fra due finestre e davanti ai contatori del gas, a causa di un incendio divampato all’improvviso attorno alle 10, hanno rischiato di ritrovarsi (almeno ai piani più bassi) con vere e proprie lingue di fuoco nelle abitazioni.

Al momento non è chiaro se sia stato un atto vandalico e fine a stesso, mirato o un fatto accidentale a scatenare l’incendio. L’unica certezza, è che sia partito proprio da uno di quei cassonetti (forse dell’umido o del secco residuo). A volte basta solo un mozzicone di sigaretta ancora acceso, o cenere che si ravviva all’improvviso, a provocare la combustione dei materiali infiammabili.

Così, i contenitori di plastica si sono disciolti in pochi istanti per il calore sprigionatosi e, quel che è peggio, le fiamme hanno intaccato molto pericolosamente cinque contatori di gas su sei che si trovavano esattamente dietro, più la colonna montante centrale. E, una volta che si è danneggiato l’isolamento, vi sono state varie fuoriuscite.

In questi casi, non vi sono rischi di esplosioni, ma che si formino i cosiddetti dardi di gas incendiati. A risentirne sono stati il vetro di una finestra, che s’è incrinato, e la tapparella di un’altra, rimasta disciolta. Se fosse accaduto di notte e non ci si fosse accorti subito di quanto stava succedendo, il fuoco avrebbe potuto letteralmente invadere alcuni appartamenti.

Sul posto sono intervenuti i vigili del fuoco del comando provinciale di viale Grassi  che, per prima cosa, hanno messo in sicurezza il punto colpito. Sono poi stati chiamati i tecnici per i lavori urgenti. Molto probabilmente le famiglie coinvolte, rimarranno senza erogazione per tutta la giornata. Sul posto sono arrivati anche gli agenti di polizia delle volanti e la scientifica. Resta infatti da accertare l’origine dell’incendio, se sia stato un atto deliberato o meno.   

Potrebbe interessarti

  • Un traguardo dopo l'altro: Lele dei Negramaro pronto alla 9 chilometri

  • Morso del ragno violino: sintomi, rimedi e cure

  • Uova: quante ne possiamo mangiare e come cucinarle

  • Bidoni della spazzatura, i metodi per averli sempre puliti e igienizzati

I più letti della settimana

  • Automobile si ribalta fuori strada, muore giovane madre di 33 anni

  • Torna il maltempo, allerta arancione: forti temporali attesi a partire da ovest

  • Frontale al rientro dal mare, donna di 38 anni grave in Rianimazione

  • Perde il controllo dell’auto e si ribalta: un 27enne in Rianimazione

  • Boato in piazza, esplode una bombola da sub: auto sventrata

  • Autovelox su statali e provinciali: ridefiniti i tratti dove possono essere installati

Torna su
LeccePrima è in caricamento