Incendio divampa in un box sotto un palazzo, resta distrutto uno scooter

E' successo in serata a Lecce, in una traversa di via Lupiae. Sul posto vigili del fuoco, polizia e 118 per una lieve intossicazione

Il luogo dell'incendio.

LECCE – Attimi di paura questa sera, poco dopo le 21, quando all’improvviso dagli scantinati di un condominio di via Domenico Tommaso Albanese, una traversa di via Lupiae, ha iniziato a sollevarsi una nube nera. Era appena divampato un incendio all’interno di un box dove si trovavano parcheggiati due scooter, uno solo dei quali, però, è stato intaccato dalle fiamme.

In tanti si sono affacciati in strada, anche dai palazzi vicini, quando hanno iniziato a sentire forte odore di bruciato. Un uomo che si stava avvicinando per capire cosa stesse accadendo è rimasto anche lievemente intossicato, tanto che è stata richiesta un’ambulanza. Per fortuna nulla di serio.

Il rogo spento dai vigili del fuoco

Diverse le telefonate alla centrale operativa dei vigili del fuoco, i quali, quando sono arrivati sul posto con due mezzi, si sono ritrovati letteralmente avvolti dal fumo e si sono dovuti introdurre nel garage sottostante il condominio con i respiratori. Sul posto è arrivata anche una volante di polizia. Gli agenti sono entrati per un sopralluogo con i vigili, quando questi hanno terminato di spegnere il rogo e l’aria è divenuta respirabile. Fortuna, infatti, che il box colpito dalle fiamme fosse giusto il primo appena varcato il cancello dallo scivolo e praticamente frontale rispetto all’ingresso. Il fumo ha così trovato subito uno sfogo.

Il caso di natura accidentale

A quanto sembra, lo scooter, modello elettrico, era appena stato posteggiato dal proprietario e posto in carica. L’uomo, intanto, era risalito a casa, ma nel frattempo deve essere subentrato qualche guasto – presumibilmente proprio nella presa, ma è forse impossibile da stabilire, poiché è andato tutto distrutto – che ha innescato le fiamme. Lo scooter è andato distrutto, ed è rimasta danneggiata anche una bicicletta. Qualche danno dovuto al calore e al riverbero delle fiamme anche per il solaio, ma non ci sono problemi per la staticità. Un altro scooter è invece rimasto inviolato.   

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Stesso condominio, il giorno prima

Ironia della sorte, solo il giorno prima i vigili del fuoco erano stati già in quel condominio per via di un altro incendio. Foglie secche e rifiuti che si erano accumulati fra le grate esterne dello scantinato (collocate sul marciapiede) avevano preso improvvisamente fuoco, forse a causa di qualche mozzicone di sigaretta (caso che si verifica, di tanto in tanto). L’intervento, però, aveva ovviamente richiesto meno tempo. Questa volta, invece, se non fermato subito, l’incendio avrebbe potuto arrecare molti più danni di quanti se ne siano verificati.  

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Si scontra con un'auto e vola dalla bici, grave un 11enne

  • Mistero a Nardò: dopo la cena con marito e figli scompare nel nulla

  • In acqua per fare snorkeling, annega mamma 44enne in vacanza

  • Auto reimmatricolate in Italia con documenti falsi: un salentino nei guai

  • Malore mentre si trova in acqua: riportato a riva, ma ormai senza vita

  • Paura sulla tangenziale: ragazza perde il controllo e finisce sul guardrail

Torna su
LeccePrima è in caricamento