Arriva il cane antidroga: "erba" vola dalla finestra, due studenti nei guai

A Lecce sopralluogo dei carabinieri nello "Scarambone". Segnalati in due per possesso. Trovata altra sostanza nei corridoi

Il cane Iax dei carabinieri.

LECCE – Già nel novembre del 2017 i carabinieri fecero visita all’istituto professionale “Luigi Scarambone” di via Dalmazio Birago, a Lecce, per un controllo con il cane antidroga. Uno studente, all’epoca 16enne, fu trovato con un modico quantitativo di “erba” e segnalato per uso personale; ulteriore sostanza fu scovava, dopo essere stata abbandonata in fretta e in furia da altri ragazzi, prima di essere scoperti.

La stessa scena s’è ripetuta nei giorni scorsi quando, accompagnati sempre dal cane Iax del nucleo cinofili di Modugno, che quelle aule le aveva già “fiutate” a suo tempo, i militari della stazione di Santa Rosa e della sezione radiomobile di Lecce hanno deciso di effettuare un nuovo controllo. Ed è stato il panico.

Appena visti i carabinieri, infatti, chi possedeva qualcosa nelle tasche, ha deciso di sbarazzarsene alla meglio. Due studenti di classi diverse, entrambi 18enni (una ragazza e un ragazzo), hanno pensato bene di lanciare tutto dalla finestra, non essendosi accorti, però, che nelle vicinanze c’erano alcuni carabinieri appostati, proprio per prevenire simili sotterfugi. Immortalati dalle videocamere, sono stati così riconosciuti. E per entrambi sono scattate le segnalazioni alla Prefettura come assuntori. Nella circostanza, sono stati recuperati modici quantitativi di hashish e marijuana.

Meglio è andata ad altri studenti che hanno deciso di sfruttare corridoi e cestini all’interno dell’edificio. Durante i sopralluoghi, infatti, sono stati recuperati altri 6 grammi di marijuana, sparsi qua e là, per i quali non è stato però possibile attribuire il possesso a qualcuno in particolare.

Si tratta di controlli, quelli effettuati dalle forze dell’ordine, che vengono messi in atto sempre più spesso, nell’ambito di specifici protocolli volti alla prevenzione del fenomeno della diffusione di stupefacenti negli istituti scolastici. Fra l’altro, nel giugno scorso, è stato promosso un progetto per l’installazione di videocamere in quindici istituti e un’intensificazione di verifiche e campagne educative.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragica scoperta: trovato morto in casa, la moglie era costretta a letto per una malattia

  • Le mani della Scu sul gioco d’azzardo: arresti e sequestro da 7 milioni di euro

  • Auto acquistate con “Spot&Go”, scatta l’inchiesta: s’indaga per truffa

  • In moto da cross si scontra su un'auto, un 14enne in codice rosso

  • Perde un anello molto prezioso e lo ritrova lanciando un appello su facebook

  • Si fingeva chef stellato per molestare universitarie: preso 23enne

Torna su
LeccePrima è in caricamento