Violento scippo, coppia cade e si ferisce. Donna si frattura una gamba

Il grave episodio ieri pomeriggio in via Archita da Taranto, vicino all'ufficio postale di Santa Rosa. Sul posto 118 e polizia: 73enne ricoverata per essere sottoposta a intervento. Il marito dimesso con 5 giorni

LECCE – Stavano passeggiando in via Archita da Taranto ed erano all’altezza dell’ufficio postale del rione Santa Rosa di Lecce quando, all’improvviso, dalle loro spalle è sbucato un giovane. Le brutte intenzioni si sono palesate subito. Il malvivente, con particolare violenza, si è aggrappato alla cinghia della borsetta della donna, strattonando con tutta la forza. E resistendo anche al tentativo di soccorso del marito. Finendo per ferire entrambi. Lei, piuttosto seriamente. Nella caduta, ha riportato la frattura del perone.

Il grave episodio è avvenuto ieri pomeriggio, attorno alle 17. Vittime, una donna di 73 anni e il consorte, coetaneo. Hanno vissuto veri e propri attimi di terrore, di fronte alla foga di quel giovane che proprio non voleva saperne di mollare la presa. Lo scippatore deve aver evidentemente adocchiato la sua “preda” da lontano. Forse era in attesa da qualche minuto dei soggetti ideali da sopraffare. E non ha perso tempo. Da dietro, ha iniziato a tirare bruscamente la cinghia, fino a impossessarsi della sua borsetta. Purtroppo, la resistenza istintiva della donna e del marito, hanno finito per ritorcersi contro loro stessi. Sono caduti entrambi in maniera scomposta sul marciapiede. E, non certo interessato alle conseguenze arrecate ai malcapitati, il malvivente ne ha approfittato per fuggire, venendo “raccolto” da un’auto scura, di piccola cilindrata.

Si cerca un giovane sui 25 anni

Sul posto sono stati chiamati gli operatori del 118 e gli agenti di polizia delle volanti. Marito e moglie sono stati trasportati dalle ambulanze presso il pronto soccorso dell’ospedale “Vito Fazzi”. Dopo tutti gli accertamenti, lei è stata ricoverata per essere sottoposta a un intervento chirurgico. La prognosi è di trenta giorni. Il marito, invece, dimesso con cinque giorni per alcune escoriazioni.

I poliziotti, invece, hanno raccolto tutte le indicazioni possibili. Lo scippatore è stato descritto, sommariamente, come un ragazzo attorno ai 25 anni di età. Non si sa molto altro, le vittime erano ancora sotto choc, ma potrebbero eventualmente tornare utili le varie videocamere della zona. Ivi comprese quelle dell’ufficio postale. Le ricerche dell’utilitaria, però, sono state vane.

Un altro episodio nelle vicinanze

Viste le modalità dell’azione, si può configurare in questo caso specifico il reato di rapina impropria. Mentre si procede per un tentativo di furto con destrezza a carico di ignoti per un altro episodio, recente, avvenuto pressappoco nella stessa zona a inizio dicembre. Si tratta dello scippo ai danni di una donna, fallito solo grazie all’intervento di un coraggioso cittadino.

E’ successo, in quel caso, in via Cosimo De Giorgi, nel rione Salesiani. Praticamente, sul versante opposto. Le due zone dove si sono verificati i casi sono divise da una sorta di cerniera verde, il campo “Montefusco” fra le vie Vecchia Frigole e Giammatteo, dove si trova la pista d’atletica del Coni. L'estrema vicinanza suggerisce che possa trattarsi degli stessi soggetti, i quali si dimostrano di sapersi muovere ben conoscendo il territorio.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (11)

  • neanche una parola di conforto x una persona anziana ferita da un gesto da punire con pene esemplari ,complimenti ai lettori , sempre a parlare della caccia allo straniero , della stazione , del :"se fosse stato di colore sarebbe successo un finimondo ". svegliatevi amici italiani ke stiamo veramente messi male , sicurezza , industria, economia , la stima del pil x il 2021, dico 2021, tra circa 3 anni è del 1% , e voi ancora a pensare agli stranieri ....svegliaaaaaa....ke.ci stanno rubando il futuro .....

  • straniero o no un fatto cosi grave dovrebbe essere punito con pene esemplari ...sempre se la giustizia fa il suo corso e senza amicizie strane da difensori pm e addetti alla giustizia , a buon intenditore .....

  • Siete patetici: in zona Stazione ad essere “linciati” sono stati solo gli italiani, compreso un autista di Autobus italiano, che si era permesso di rimproverare uno straniero che stava facendo i suoi bisogni all’aperto. Quando poi nei pressi di Porta Rudiae si è verificata una delle tante battaglie campali tra “risorse” straniere, gli italiani presenti, saggiamente, se la sono data a gambe levate...altro che linciare questi selvaggi..,si selvaggi...perchè si stavano affrontando a sprangate e bottigliate, come se fossero in una foresta e non in una civile cittá, che li ospita e li sfama. Col vostro razzismo nei confronti degli italiani avete stufato. Il popolo non vi segue, la gente di buon senso non vi segue e sembra che anche nelle vostre fila, ci siano molti che stiano cambiando orientamento. Gli italiani non sono contro gli stranieri onesti che decidono di venire da noi e adeguarsi alle nostre regole. Sono stufi della gentaglia che una politica di immigrazione incontrollata ha fatto venire in Italia. Pertanto abbiate almeno il pudore di non raccontare balle e di guardare la realtà, che è sotto gli occhi di tutti, ossia che chi delinque o non rispetta le regole, deve essere espulso. Ben vengano gli stranieri onesti; quelli sii che sono delle autentiche risorse umane.

    • Fortuna invece che la vere risorse umane sono i giovani come me, perché dalle sue parole dovrà avere matematicamente più di cinquant’anni e sono molto contento perché è destinato a finire questo modo malato di guardare il mondo.

      • Il suo cinismo è distorto come il suo modo di scrivere. Si vergogni e cerchi di cambiare approccio con il mondo e sopratutto con le persone anziane, che secondo il suo ragionamento sarebbero responsabili dell’attuale situazione. Il mio primo intervento di replica non è passato, ma chi l’ha censurato ha commesso una ingiustizia, perchè ha avvalorato la sua tesi. Si legga i miei post e cosa penso dei giovani italiani, prima di augurarmi una rapida dipartita da questo mondo. A differenza sua, le auguro una lunghissima vita in questo mondo che per lei sembrerebbe una valle di lacrime.

  • Va beh che rischia? Alla peggio qualche giorno ai domiciliari ....

  • Ma il Prefetto non sa che sotto Natale bisogna rinforzare le forze dell’ordine perché non ci sono soldi già per natura e a Natale servono soldi anche ai delinquenti? Svegliaaaa

  • Esattamente come dice Michele, nessuno pronto ad inveire in quanto trattasi di un gesto che solo un Italiano sarebbe in grado in compiere non avendo il rischio di essere linciato per strada, e che non accadrebbe mai nella temutissima 'zona stazione' piena di stranieri pericolosissimi.

    • Va bene, anche tu tra i bravi e umani., ma comunque fuori luogo. Contento?

  • Michele non perde l' occasione per ribadire la "scuncrusaggine" di certi commenti. Alla povera signora un invito a considerare la frattura solo come "percepita".

  • nessun commento?forse perché trattasi di risorsa salentina?

Notizie di oggi

  • settimana

    Misteriosa “rapina” a un corriere, scoperto l’autore: è la stessa vittima

  • Politica

    Poli Bortone minaccia il passo indietro: "Rimpiango il clima del 1998"

  • Cronaca

    Inchiesta Favori&Giustizia, confermati i domiciliari a Narracci

  • Cronaca

    Rogo nel deposito edile: va scemando l'ipotesi di seri danni ambientali

I più letti della settimana

  • Violento incidente sulla strada statale 101: in otto in ospedale

  • Brucia e crolla capannone della ditta edile. Si temono danni per la salute

  • Sesso con il pm per avere vantaggi, l'avvocatessa nega le accuse davanti ai magistrati

  • Vigilante si uccide con una pistola: secondo suicidio simile in poche ore

  • Misteriosa “rapina” a un corriere, scoperto l’autore: è la stessa vittima

  • "Mi cambia i soldi"? Ma gli rapina il portafogli e poi lo trascina con l'auto

Torna su
LeccePrima è in caricamento