Approccio sgradito, commesso difende una ragazza e si ferisce tagliandosi

E' successo ieri sera in via San Cesario, a Lecce. Un uomo avrebbe seguito un giovane all'interno. Lei si è chiusa nel bagno. E un dipendente l'ha affrontato. Zuffa e vetri in frantumi. Sul posto la polizia per ricostruire i fatti

L'intervento di ieri sera in via San Cesario.

LECCE – “Aspetta, che vengo da te”. Si sarebbe fatto avanti così, un uomo, in modo decisamente maldestro. Era pure alticcio. Un approccio infelice e a dir poco spaventoso. Che ha messo sul chi va là una ragazza. “Chi sei? Non ti conosco”, avrebbe replicato lei. E quando quell’uomo ha legato il cane che aveva con sé a un palo e all'improvviso si è avvicinato, lei, colta dal panico, s’è rintanata all’interno di un negozio. Il primo che ha trovato nella sua fuga. Una rivendita di attrezzi e prodotti per l’agricoltura.

Lei s'è nascosta nel bagno

Tutto è avvenuto attorno alle 19 di ieri sera in via San Cesario. Nel negozio c’era un commesso. Ha visto entrare la ragazza trafelata, che s’è chiusa nel bagno. Subito dopo, ha fatto irruzione pure quel soggetto. Sembrava proprio non voler demordere. “Cosa vuoi?”, ha sbottato il commesso. Dopodiché, da dietro il suo nascondiglio, la giovane ha sentito urla e vetri in frantumi. I due erano venuti alle mani. Il dipendente, senza pensarci un solo istante, ha preso le difese della ragazza, facendo da scudo. E prendendosi anche un pugno sul labbro.

Vetri rotti e un taglio a una mano

I cristalli caduti giù sono quelli di due vetrinette. Si sono rotti quando i due sono entrati in contatto. Il frastuono ha attirato l’attenzione dei passanti e, sul posto, sono stati chiamati a intervenire gli agenti delle volanti della questura. Vi sono arrivati con tre auto. Il commesso, con l'aiuto di un altro uomo, era nel frattempo riuscito a bloccare l'esagitato, trattenendolo per terra.

Denunciato per molestie e percosse

E' stata così avviata una prima, sommaria ricostruzione. Colui che ha provocato il trambusto, sul momento, è stato identificato: è un leccese di 47 anni che abita in zona, in una delle traverse di via San Cesario. Il commesso, fra l'altro anche con un taglio alla mano, è stato medicato dal 118. L’intera vicenda ha poi avuto il naturale risvolto nelle ore successive. Il 47enne è stato denunciato per molestie e percosse.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ubriaco in contromano, causa incidente con una vittima: conducente in arresto

  • Cade da un'altezza di dieci metri praticando il parkour: 16enne in gravi condizioni

  • Agenzia funebre nel mirino: data alle fiamme da ignoti, del tutto distrutta

  • Suv scorrazzano tra studenti e bagnanti. E si tenta di deviare lo sbocco a mare dell'Idume

  • Dalla perquisizione della vettura spunta la droga: coppia di fruttivendoli nei guai

  • Travolto da un’auto sulla litoranea di Santa Cesarea Terme: grave un ciclista

Torna su
LeccePrima è in caricamento