Spaccio davanti alle scuole, progetto approvato per videocamere e controlli

Lotta all'abusivismo commerciale nelle marine salentine, ma anche alla droga nel capoluogo. Vi lavoreranno i comandi di polizia locale

LECCE – Spiagge e scuole sicure. Due progetti distinti, uno per l’immediato, l’altro per il futuro prossimo, in prospettiva del ritorno nelle aule dopo il periodo di vacanza, che avranno come scopo, da un lato a contrastare il dilagare di abusivismo commerciale e contraffazione nelle località vacanziere più in voga, dall’altro la diffusione delle sostanze stupefacenti fra gli studenti degli istituti scolastici del capoluogo.

Lotta alla contraffazione in spiaggia...

Il primo, “Spiagge Sicure-Estate 2019”, è un protocollo firmato questa mattina in Prefettura dal prefetto, Maria Teresa Cucinotta, e dai rappresentanti dei Comuni di Melendugno, Nardò  e Porto Cesareo. Ma che avrà effetti anche su Otranto e Gallipoli. Erano presenti alla sottoscrizione i vertici di forze dell'ordine e Capitaneria di porto di Gallipoli. Si tratta di progetti finanziati dal Fondo per la sicurezza urbana e che riguardano, come detto, il potenziamento dell'attività di prevenzione e contrasto dell'abusivismo commerciale e della contraffazione.

Sebbene riguardante, nello specifico, Porto Cesareo, Melendugno e Nardò, tutte e tre località che vantano diverse e rinomate marine, l’obiettivo dichiarato è di rafforzare i controlli anche altrove. Non potevano certo mancare all’appello due regine dell’estate, come Gallipoli sullo Ionio e Otranto sull’Adriatico, ragion per cui, con apposite convenzioni, d'intesa con i sindaci, saranno realizzati progetti anche in questi due territori.

L’attività, svolta dai comandi di polizia locale, sarà oggetto di verifiche periodiche tramite report quindicinali e gli esiti delle operazioni realizzate inseriti nella banca dati Web-Co.Ab del Dipartimento di pubblica sicurezza.

...e alla droga davanti alle scuole

Molto importante, e che non mancherà probabilmente anche di muovere a un’ampia discussione, anche il progetto, approvato nella stessa mattinata dal Comitato provinciale per l’ordine e la sicurezza pubblica, per prevenire e contrastare lo spaccio di sostanze stupefacenti nei pressi degli istituti scolastici, proposto dal Comune di Lecce nell'ambito dell'iniziativa promossa dal ministero dell'Interno “Scuole Sicure 2019/2020”. Prevede un finanziamento a favore dell’amministrazione comunale di circa 42mila.

Il Comune di Lecce ha presentato nei termini del 31 maggio scorso la scheda progettuale riferita all'arco temporale del prossimo anno scolastico, con le voci di spesa per l'installazione di telecamere presso quindici scuole superiori e il pagamento di straordinario al personale della polizia locale per attività aggiuntive di controllo e prevenzione, più una campagna educativa presso le scuole coinvolte. Il primo report si avrà il prossimo 31 ottobre.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ubriaco in contromano, causa incidente con una vittima: conducente in arresto

  • Tallonano la Punto, poi il colpo di pistola per far scendere la vittima

  • Paura sulla statale: perde il controllo e si schianta contro guardrail e albero

  • Cade da un'altezza di dieci metri praticando il parkour: 16enne in gravi condizioni

  • Dalla perquisizione della vettura spunta la droga: coppia di fruttivendoli nei guai

  • Suv scorrazzano tra studenti e bagnanti. E si tenta di deviare lo sbocco a mare dell'Idume

Torna su
LeccePrima è in caricamento