Tentano il furto con il proprietario in casa, presi dalle volanti

Dario De Luca, 41enne, e de Ivano De Leo, 34enne, sono stati fermati alla periferia di Lecce. Nel primo pomeriggio stavano provando a entrare in una villetta, ma sono stati bloccati dalle auto della polizia

LECCE – Il proprietario era dentro casa. Deve essere stato colto dal panico quando ha sentito rumori all’esterno. Quello che si dice “un brutto quarto d’ora”. Anche perché ben presto si sarebbe scoperto che a provocare rumore erano Dario De Luca, 41enne, e de Ivano De Leo, 34enne, entrambi noti alle forze dell’ordine e il secondo, in particolare, in libertà vigilata. Nell’agosto del 2014 subì un altro arresto proprio per violazione degli obblighi.

Tutto è successo poco prima delle 14. I due, stando alle ricostruzioni della polizia, avrebbero adocchiato una villetta in periferia, lungo via Lequile, non lontano dallo svincolo per l’ospedale e dall’imbocco per la statale 101. La parte più esterna, dunque, di una strada che s’inoltra fin quasi dentro il centro di Lecce.

Quando una volante è arrivata sul posto, De Luca e De Leo erano ancora sul posto. Non esseno riusciti a entrare da un cancello posteriore, pur avendolo danneggiato, pare che stessero provando a introdursi in casa dall’ingresso anteriore. Ma, così facendo, si sono anche esposti troppo sulla strada principale, venendo così sorpresi in pieno dai poliziotti. Condotti in questura e sentito il magistrato di turno, sono stati arrestati e sottoposti agli arresti domiciliari.

Negli ultimi giorni i casi di furti in appartamenti e villette sono aumentati in maniera fisiologica, pur essendo probabilmente diminuito il fenomeno, rispetto agli anni scorsi.

Purtroppo, uno di questi episodi è terminato anche in tragedia. Un 80enne, fratturatosi una costola dopo essere caduto dal letto, sentendo rumori in casa, una volta condotto in ospedale è deceduto a distanza di alcuni giorni, a causa di complicazioni. Agghiacciante coincidenza, anche oggi, dunque, si stava per consumare un furto con il proprietario dentro in casa. E non si sa mai come vanno a finire certe situazioni. In alcuni casi, i ladri preferiscono fuggire. In altri, un furto si trasforma in vera e propria rapina. 

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (7)

  • Se già stava ai domiciliari e nonlia rispettati oggi li rispetta? E una presa ingro questa condanna cambiate la legge prendeteli e portate li su un'isola con una palla al piede e cosi non evadono i domiciliari

  • Certo che è proprio un paese ideale per i ladri, se avessero portato a termine il furto avrebbero festeggiato, gli è andata male allora niente galera tutti a casa.Quasi...quasi faccio il ladro anch'io. Complimenti alle forze dell'ordine vanificato dalla giustizia. Un delinquente recidivo deve andare in galera ache per una multa

  • volevano solo raccogliere dei fiori

  • Ma con la flagranza di reato non dovrebbero finire in carcere?

    • Saranno accusati di tentato furto e forse anche di violazione di proprietà privata, e non colti in flagranza di reato (furto) in quanto non hanno portato a termine il loro intento a delinquere. In questo caso l'arresto c/o il domicilio viene sanzionato in attesa del processo che potrebbe anche svolgersi per direttissima nel giro di qualche giorno.

  • Ai domiciliari?serve mandarli a lavori forzati

  • Domiciliari? In cella b'ia fa squagghiare. Carogne!

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Frode fiscale milionaria: in sette rischiano il processo

  • Politica

    "Prima Lecce - Andare Oltre" perde un pezzo: passo indietro di un candidato

  • Cronaca

    Favoreggiamento e sfruttamento della prostituzione: in manette un 44enne

  • Attualità

    Ordine degli avvocati, Roberta Altavilla viene riconfermata alla presidenza

I più letti della settimana

  • Oltre 1 chilo di cocaina, arrestato il fratello del boss del clan "Vernel"

  • Assalto al furgone portavalori partito da Lecce: esplosi colpi di Kalashnikov

  • Far West vicino alla banca: spari in aria, rapinati 35mila euro

  • Perde il controllo, schianto sul muro: muore un uomo di 58 anni

  • Ruba un'automobile e raggiunge la marina, ma si trova davanti i carabinieri

  • Bollette, attenti alle truffe su luce e gas: le parole da non dire mai al telefono

Torna su
LeccePrima è in caricamento