"All'opera con pochi uomini e mezzi vecchi, insultati per un ritardo"

Lo sfogo di un vigile del fuoco. I cittadini a volte sono intolleranti e offensivi, ma gli incendi si possono evitare prima di tutto con buone pratiche. Eppure, quasi nessuno pulisce i fondi e i Comuni non usano il pugno duro

Vigili del fuoco al lavoro in un incendio (foto di repertorio).

Proprio l’altro giorno abbiamo scritto per l’ennesima volta di incendi nelle zone di campagna e nei boschi. Quest’anno il fenomeno sembra iniziato prima del previsto. L’estate è soltanto all’inizio, ma i vigili del fuoco sono già allo stremo.

Il problema principale è rappresentato da mancanza di pulizia dei fondi: sterpaglie e vegetazione secca sono micce a cielo aperto. Ne abbiamo scritto anche negli anni scorsi: le amministrazioni non usano il  pugno duro e molti privati, così, non rispettano regole basilari, come le fasce protettive lungo i terreni invasi da arbusti spontanei un po’ troppo cresciuti.  

Il guaio è che sempre più spesso gli operatori, già pochi rispetto alla portata del problema, devono subire pure gli epiteti dei cittadini per i ritardi che, inevitabilmente, si accumulano fra un intervento e l’altro. Tanto che ci ha scritto un vigile del fuoco. Uno sfogo che pubblichiamo volentieri. Nella speranza che più di qualcuno apra gli occhi.  

Il suo è un appello rivolto soprattutto ai cittadini, affinché siano più collaborativi e tolleranti. Ma anche verso le amministrazioni comunali, troppo spesso dormienti. Per ovvie ragioni, il vigile del fuoco ha chiesto l’anonimato.  

***

“Sfogo personale di un Vigile del Fuoco. Sappiamo bene tutti che ormai, con l'arrivo del caldo estivo nel Salento, il numero di incendi è aumentato a dismisura. Detto ciò, tutta la popolazione deve sapere che il Comando dei Vigili del Fuoco di Lecce, opera su tutto il territorio salentino, vastissimo come ben sappiamo, soltanto con cinque squadre ognuna composta da cinque unità”.

“Già dobbiamo operare in situazioni precarie, con mezzi fatiscenti e vecchi, alcuni con oltre 40 anni di vita, e allo stesso tempo su zone vastissime interessate da più incendi in diversi punti distanti tra loro. Purtroppo, se le squadre sono interessate già nell'estinzione di un incendio, capite bene che non abbiamo il potere di sdoppiarci per poter correre ove viene richiesto il nostro aiuto”.

“Capisco la vostra esasperazione, quando dopo ben due ore dalla vostra richiesta d'intervento noi arriviamo sul posto, ma dovete anche capire che quando ci vedete arrivare non stiamo certo venendo dal bar e né tantomeno stavamo girarci i pollici in caserma, ma eravamo a soccorrere altre persone e altre zone che avevano bisogno del nostro intervento”.

“Ho visto scene incresciose di persone che, al nostro arrivo, ci minacciavano o ci accoglievano con insulti e bestemmie e, credetemi, non è tanto bello ricevere da parte vostra questo trattamento perché dovete sapere che noi, per 12 ore consecutive, senza fermarci, senza mangiare e bere, interveniamo il prima possibile su situazioni che l'uomo stesso ha creato, poiché se a suo tempo ogni cittadino avesse pulito le sue terre o comunque le sue proprietà, il grosso degli incendi si sarebbe potuto evitare”.

“Di tutto questo hanno anche la loro colpa le amministrazioni locali che non hanno provveduto a intervenire nei loro comuni facendo sì che ognuno facesse il suo dovere di cittadino. Detto questo, non voglio condannare nessuno poiché la nostra è una deformazione culturale: rimandiamo le cose al momento in cui poi il danno diventa irreparabile. Con tutto questo vi chiedo, da Vigile del Fuoco che ama il suo lavoro: quando vedete arrivare una squadra di Vigili del Fuoco, pur se in ritardo, al posto di riempirci di insulti e minacce, cercate invece di rendervi utili collaborando con noi, fornendoci informazioni necessarie per accedere nei terreni oppure indicarci i punti di maggiore interesse ove dovremmo intervenire prima, in modo da scongiurare danni più gravi. Di tutto questo ve ne saremmo soltanto grati!”

“E poi, il gesto di offrirci qualche bottiglia d'acqua fresca per dissetarci, in situazioni di giornate afose, è la cosa più bella e gradita che possiamo ricevere in momenti dove lo Stato e la nostra amministrazione ci lascia soli e senza risorse per combattere ciò che è causa della nostra incuria: gli incendi estivi di boschi e sterpaglie”.

“Grazie per aver dedicato minuti preziosi della vostra vita al mio sfogo personale!”

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (31)

  • Piena solidarietà ai Vigli del Fuoco che si prodigano ogni giorno per l'ambiente e per i cittadini senza risparmiarsi e che non meritano insulti da parte di cittadini che senza cognizione di causa e con grande ignoranza ne fanno bersaglio di critiche e insofferenze. Assolutamente ingiusto attaccare chi per primo è vittima di un sistema e di una cultura sbagliata!!! lavorano in condizioni pessime, con stipendi da fame e orari di lavoro massacranti oltre che con mezzi logori e personale che non è più giovane. Eppure sono sempre presenti! anche per tirare un gattino giù da un albero! i ritardi non possono essere attribuiti ad una loro colpa e appare più che logico che se sono impegnati in un intervento non possono contemporaneamente essere presenti in un altro luogo. A questo si aggiungano la solita indolenza, incapacità e menefreghismo delle istituzioni che non sono capaci mai di lavorare sulla prevenzione ma solo di correre ai ripari nell'emergenza. Atteggiamento tipico italiano di cui ormai le cronache sono strapiene. E si aggiunga ancora il solito atteggiamento di cittadini strafottenti che hanno nei confronti dell'ambiente un comportamento a dir poco censurabile e da condannare. La civiltà e il rispetto dell'ambiente sono ancora un'utopia da noi e pensiamo di accomodarci la coscienza andando in escandescenza contro chi, a qualunque costo, cerca di fare sempre al meglio il proprio lavoro con passione e dedizione e senza risparmiarsi mai!!! W i vigili del fuoco! e piuttosto dovremmo dimostrare sempre piena solidarietà e appoggio a queste persone che cercano di proteggerci in ogni modo ma continuamente bistrattati e ignorati dalla politica.

  • Purtroppo non è così facile come fai tu a scrivere il tuo commento discutibile ..acquistare mezzi nuovi e acquisire nuovo personale non è compito del comandante. ..la burocrazia esiste e lo sai anche nei corpi dello stato...poi l intervento dei Vvff è sempre proporzionato ai tempi di arrivo e distanza senza considerare che possono essere occupati in altri interventi. ..bisogna esserci dentro per capire l'amore l'impegno la preparazione e il sacrificio che questi uomini ci mettono ..parlo cosi perché sono uno di loro...

    • Avatar anonimo di LAURA INDINI
      LAURA INDINI

      E' un peccato insultare, non capire o prendersela con gli operatori e con i Vigili del Fuoco, il loro lavoro è encomiabile, com eanche gli operatori al telefono sempre gentili, interessati, cortesi, attenti ed alla fine della chiamata ti ringraziano x averlo fatto, sarebbe quantomeno carino che anche noi li ringraziassimo x tutto quello che fanno. E' vero, è il loro lavoro ma non è certo uno dei più facili o meno pericolosi! La situazione i cui versano è ormai nota a tutti e se, perchè impegnati in altro incendio o soccorso, dovessero arrivare in ritardo non è certo colpa loro quello che è successo, loro vengono solo a porre, o cercare di porre rimedio, ad una sitiazione o a un fatto increscioso che il più delle volte è colpa di qualche incosciente, allora perchè non prendersela con lui? Perchè non aiutare i vigili, perchè non denunciare o controllare? Come al solito nel nostro paese siamo solo bravi a parlare e a lamentarci ma 'disposto a fare' non c'è mkai nessuno!!!

  • rimane il fatto che siete lentissimi ad intervenire...finchè arrivate voi non c'é più niente da fare! quanto alla carenza di uomini e mezzi se il vostro comandante non é in grado dio farseli mandare che si dimetta!perché si sa che la colpa é sempre a monte!

    • Avatar anonimo di LAURA INDINI
      LAURA INDINI

      Io penso che molta gente è brava solo a lamentarsi, forse perchè è sempre stata comoda, perchè non ha mai lavorato alle dipendenze o non ha mai lavorato, perchè ha trovato tutto pronto in tavola o perchè non gli è mai mancato niente o non ha mai sudato! Altrimenti la molta gente non avrebbe il coraggio di dire alcune cose, non le penserebbe nemmeno.

    • Ma in che mondo vivi?? Riesci a vedere oltre al tuo naso?? i Vv.f sono sempre presenti nelle emergenze. Sarebbe meglio non avere 600 parlamentari arraffoni e 4000 vvf in più!!!!

    • Io credo che lei prima di aprire la bocca dovrebbe quantomeno sapere di cosa sta parlando, e non sparare baggianate da far venire la pelle d'oca perfino ad un caimano. Ma sa in che condizioni versano i Vigili del Fuoco, da decenni? Lo sa che l'età media dell'intero corpo supera i 50 anni, e questo perché non vengono indetti nuovi concorsi. Lo sa che vengono effettuati più di 730.000 interventi all'anno (2000 al giorno)? Lo sa che all'attuale numero in servizio, mancano 3500 unità? Crede che per farsi mandare uomini e mezzi dal ministero basti mandare una letterina a Babbo Natale? Lei è il classico signor "so tutto io", e qui sopra ce ne sono parecchi... Ne leggo di castronerie ogni giorno. Ah, preciso che non sono un VVFF, ma ci lavoro a stretto contatto da 20 anni.

  • I VV:FF un corpo bistrattato dalle istituzioni e dai cittadini. Benvenga lo sfogo del vigile che con educazione e rispetto di chi ama il proprio lavoro (e in ciò che ha scritto lo si evince in modo palese) ci mette davanti l'evidenza di come noi cittadini e istituzioni siamo. Avanzo solo un'ipotesi, visto che intorno agli art. 1090 e 1091 del cpc obbliga i proprietari di terreni e siti a tenere puliti da sterpaglie ed erbe secche e verdi i confini delle proprietà , e che gli uffici comunali addetti al territorio latitano nella sorveglianza dello stesso, i VVFF a fine intervento di un'incendio dovuto a sterpaglie, redigono regolare rapporto,in tal rapporto si potrebbe comminare una multa salata o far pagare l'intervento allo stesso proprietario e nello stesso tempo comunicare agli uffici preposti del comune , l'intervento eseguito in modo che l'assessore al territorio commini ulteriore multa salatissima in base ai suddetti articoli. Una volta sparsa la voce di queste punizioni, penso che le cose andrebbero meglio. Ma questa mia.... è solo fantasia.....le istituzioni hanno latitato e continueranno a...latitare!

  • Riguardo le sterpaglie, prima era compito dei consorzi di bonifica, solo la competenza! le sterpaglie rimanevano li, anche se le tasse le incassavano ugualmente Quindi adesso che hanno ''stoppato'' i consorsi le cose non sono molto diverse. Si potrebbero mettere in gioco i lavoratori socialmente utili per far pulire le sterpaglie e far pagare i propietari i non adempienti. o no?

  • Renzi ha comprato il super Jet che costa ai contribuenti 76 mila euro al giornio! anche da fermo! polizia, carabbinieri, vigili del fuoco tra poco non avranno neanche la benzina per far partire le carrette. bravi! Votate Pd, FI e dopo avete pure la spudoratezza di lamentarvi

  • Avatar anonimo di Presta Nicola
    Presta Nicola

    Un plauso ai Vigili del fuoco e al vigile che ha scritto dicendoci in faccia la verità.  Stato e cittadini non fanno il loro dpvere. Nicola Presta

  • Il politico non se ne frega forse e vero ma il cittadino ha l'obbligo di provvedere ove possibile di aiutarsi o prima dobbiamo far succedere le tragedie e poi facciamo le tante raccolte se ce un problema bisogna risolverlo e non aspettare l'aiuto del politico il problema dell'italia e si la politica ma anche dei cittadini che non si sentono in dovere di tutelare gli altri sempre ove possibile.

  • come sempre i cittadini disinformati ( volontariamente ) se la prendono con chi non ha colpa, invece che con i politici che sono gli unici colpecoli.

    • Lei sbaglia......la colpa della politica è quella di non sorvegliare, ma non è il politico che lascia il suo terreno incolto all'incuria. è il privato cittadino proprietario che dovrebbe tenerlo pulito. Se Lei ha un terreno invaso dalle erbacce, aspetta che venga il politico a pulirglielo? Non è Lei il diretto interessato?

  • Analisi giusta e commento esatto,chi deve intendere non se ne frega niente e i cittadini sono una grande parte del problema,menefreghisti.

  • Tanto di cappello ai vigili del fuoco.

  • Prima cosa se si possiede in terreno e'buona norma prendere un motozappa ove possibile ed arare ma purtroppo conosco ta ta gente che preferisce il bar alle campagne con la consegueza che questa diventa una foresta in piu' ci sarebbero in alternativa incendi controllati ,sinceramente non ho mai visto bruciare fondi arati ho gia bruciati. Comunque se si e' propietari di un fondo le spese di questo debba ricadere sulla collettivita mentre i guadagni se si sa far fruttare devono andare in tasca ai propietari.GRAZIE VIGILI DEL FUOCO!

  • Ai perfettissimamente ragione che i propretari dei terreni sono tutti responsabili di queste incurie e ci dovrebero accollare le spese perche i terreni meritano rspetto perche celianno lasciati i nostri antenati e li anno lasciati puliti . Pero' dietro tutto questo ci colpa la politica sporca che onno fatto in quest ultimi anni adesso si dovrebbe cambiare primo tutti gli amministratori devono andare a Roma a farsi dare i soldi per pulire tutte le strade e tutti i terreni di propreta dei Comuni e le strade provinciali ? Perche queste incurie le a create la politica poi per quelli che si sono rivolti verso i vigili devono chiedere susa perche e gente incopetente.

  • ma che state a scrivere scemenze si "pugno duro" ma secondo voi gli incendi da soli divampano? sono figli di quelle persone incivili e rozze che riempiono le campagne peggio di una discarica tossica autorizzata. adesso è colpa dei propietari se una @#?*%$a appicca fuoco al loro fondo. L'erba che vi piaccia o meno esiste e a meno che non cementiate anche le campagne come il vostro cervello ci sarà anche quando L'uomo sarà solo uno scialbo ricordo

    • Lei che di cervello ne ha tanto, cerchi di friggerlo, perchè è solo pieno di aria e scarsa materia grigia.Cementare? non ce ne sarebbe bisogno se i terreni si tenessero puliti.. Lo sa che esistono i decespugliatori? Da ciò che ha scritto Lei è senza ombra di dubbio uno di quelli che non amano la pulizia dei terreni e...azzardo anche...potrebbe essere il fautore di incendi, visto che ne è cosi' bene informato!

    • Esiste l'erba ed esistono i mezzi per far si che i terreni non diventino una foresta

    • Avatar anonimo di Emilio Faivre
      Emilio Faivre

      Usi un altro tono e stia sereno, qui nessuno scrive scemenze o ha il cemento nel cervello. Men che meno scrive scemenze un vigile del fuoco. Esistono regolamenti appositi e vengono emanate ordinanze da Regione e Comuni per obbligare i proprietari di fondi a tenerli puliti e a realizzare fasce protettive. E questo indipendentemente da chi appicca le fiamme. Il problema è che spesso gli enti locali sono i primi a non verificare che siano rispettati i loro stessi regolamenti. L'anno scorso vi fu a tale proposito una levata di scudi di tutti i sindacati dei vigili del fuoco che chiesero al prefetto di intervenire. Ne abbiamo scritto abbondantemente. Al di là di tutto, siete invitati, tutti, a mantenere un linguaggio moderato.

      • Ben detto direttore !!!!

  • Intanto riescono a spremerci 5 miliardi di euro ogni anno per l'accoglienza del cavolo. Quanti di questi denari verranno veramente impiegati per questo scopo???poi dobbiamo assistere a questi scempi: sanitá che fa schifo, perchè se per fare un esame diagnostico occorrono mesi, non c'è altro termine per definirla; forze di Polizia ridotte all'osso e con pochi mezzi; Vigili del Fuoco mortificati a operare in quelle condizioni, strade che fanno schifo, piene di buche ed erbacce, nonchè spazzatura storica stratificata. Avete rovinato la nostra nazione e continuate a farlo, strafottendovene della delinquenza che ci assale ogni giorno e degli stipendi e pensioni da fame che ci toccano. Quasi, quasi ci conviene mischiarci tra i tanti che arrivano da noi. Forse verremo trattati meglio da questo Stato ingrato e irriconoscente.

    • Poi Lei dice che ce l'ho con Lei. Mi dice cosa ci azzecca cio' che ha scritto a fronte dell'articolo? Non occorrono miliardi per pulire, per ogni proprietario di terreno incolto bastano solo €5,00 di benzina per il decespugliatore e il problema si risolve e i nostri bravi VVFF possono operare in emergenze molto piu' concrete e difficili come incidenti dove c'è una vita da salvare e non i 4 fili di erba incendiati. Ribadisco che dovrebbero essere puniti i proprietari con multe salatissime, ma sopratutto punire in modo esemplare anche chi inveisce contro di loro...chissa' anche una denuncia per vilipendio all'arma forse ci starebbe.

  • Per capire l'utilità del lavoro silenzioso di questi uomini servirebbe uno sciopero bianco di 24 ore. Braccia conserte per un giorno e capiranno questi maleducati il lavoro straordinario che nel mondo questi uomini fanno per noi

  • Ma se c pulire un fondo si spendono in media sulle 100/200€ m dite come si fà se si è proprietari d più fondi?? Usare Il pugno duro?? Le amministrazioni farebbero meglio a usare un pò di soldi pubblici x aiutare invece di papparseli tutti tra loro!!!

    • Vorrebbe anche speculare sulle amministrazioni per pulire la SUA terra? Se è proprietario terriero gli introiti che percepisce dalle culture le divide con l'amministrazione? Se ha gli aiuti europei sulla raccolta delle olive (la cosidetta integrazione olio) li divide con l'amministrazione? Bravo ad incassare, ma anche tanto parassita da esigere aiuti amministrativi che ricadono su tutta la collettività

  • Piena solidarietà ai VV.FF. vergogna per quei " non cittadini che se nefregano di adottare le norme basilari di tenere in ordine la campagna. Per le amministrazioni comunali non meritano di chiamarsi civili. Che abbandonino i sistemi clientelari e applichino le leggi

  • Grazie agli angeli custodi del nostro ambiente. Gli incendi sono effettivamente tantissimi in giro e urge un incontro provinciale coi sindaci per prendere decisioni urgenti prese con molto fervore quando si parlava di xilella

  • quanta verità in queste poche righe. leggendo questa lettera mi vergogno per quei "cittadini" ignoranti e cafoni. massimo rispetto per i VVFF.

Notizie di oggi

  • Politica

    Ministro Trenta al 61° Stormo per ribadire: nessun declassamento

  • Cronaca

    Frode fiscale milionaria: in sette rischiano il processo

  • Cronaca

    Favoreggiamento e sfruttamento della prostituzione: in manette un 44enne

  • Politica

    "Prima Lecce - Andare Oltre" perde un pezzo: passo indietro di un candidato

I più letti della settimana

  • Oltre 1 chilo di cocaina, arrestato il fratello del boss del clan "Vernel"

  • Assalto al furgone portavalori partito da Lecce: esplosi colpi di Kalashnikov

  • Far West vicino alla banca: spari in aria, rapinati 35mila euro

  • Perde il controllo, schianto sul muro: muore un uomo di 58 anni

  • Ruba un'automobile e raggiunge la marina, ma si trova davanti i carabinieri

  • Bollette, attenti alle truffe su luce e gas: le parole da non dire mai al telefono

Torna su
LeccePrima è in caricamento