Lido Zenzero, dalla Procura l'ok per procedere alla rimozione degli abusi

Nello stabilimento di San Foca i titolari lavorano per ottenere dalla magistratura il dissequestro e salvare così la stagione estiva

Immagine di repertorio.

LECCE – Primo importante sviluppo nella vicenda giudiziaria che ha portato, nelle scorse settimane, al sequestro dello stabilimento balneare Zenzero di San Foca. La Procura di Lecce ha consentito ai titolari della concessione, assistiti dagli avvocati Leonardo Maruotti, Carlo Viva e Francesco Romano, l’accesso ai luoghi per procedere alla rimozione degli abusi, fondamentale per arrivare al dissequestro della struttura e all’avvio della stagione balneare anche per tutti coloro che in esso vi lavorano.

Il sequestro è stato disposto lo scorso 18 maggio dal gip del Tribunale di Lecce su richiesta del pubblico ministero. Agli indagati si contesta la legittimità dei titoli edilizi e paesaggistici, la validità della concessione demaniale e la realizzazione di opere abusive (cioè in difformità ai titoli stessi). Una situazione che ha messo a rischio la stagione estiva dello stabilimento balneare. Nonostante la criticità della situazione, le tesi degli avvocati Maruotti, Viva e Romano sono state accolte e al Lido Zenzero, potrebbe bastare rimuovere gli abusi contestati per poter ottenere il provvedimento di dissequestro e salvare così la stagione.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il presidente di Federbalneari Salento, Mauro Della Valle, esprime grande soddisfazione e tira un sospiro di sollievo poiché un suo associato potrà prevedibilmente riaprire.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nulla da fare per l'80enne scomparso: trovato morto nelle campagne

  • Rientrano dal Brasile nel Salento: madre, padre e figlia positivi al Covid

  • Militari in spiaggia: sequestro in un lido, denunciato imprenditore

  • Giorgia e il fidanzato Emanuel Lo: vacanze salentine d’amore

  • Svolta nel caso Mauro Romano: identificato un uomo, sospetto sequestratore

  • Fiamme e fumo sulla collina di Lido Conchiglie. Si sospetta l'origine dolosa

Torna su
LeccePrima è in caricamento