Lite folle in strada: botte, bastoni, spari a salve e un tentativo di investimento

Due giovani di Calimera denunciati dai carabinieri dopo una mattinata in cui hanno dato vita a un'escalation di contrasti fra loro

Foto di repertorio.

CALIMERA – Uno scontro durato tutta la mattinata, a più riprese, come sul ring, ma usando ogni diversivo possibile, persino un complice, un bastone, una pistola a salve e, dulcis in fundo, l’automobile per investire il proprio avversario. E tutto, per qualche occhiata di troppo. Tipo: ma che c… guardi. Ma che c… guardi tu. Un’escalation nata dai più futili motivi, per un incrocio di sguardi, nell’eterno gioco dei due sfidanti: se nessuno abbassa gli occhi, sono botte.

Certo, è probabile che ci fosse qualche ruggine pregressa fra D.C., 20enne, e L.G., 26enne, entrambi calimeresi. Di sicuro, hanno dato vita a uno spettacolo quasi da film. I prodromi, nella prima mattinata del 9 settembre, quando i due si sono incrociati in strada, iniziando a litigare e poi dandosele una prima volta. Ma qualche ora dopo, l’epilogo, quasi folle. Il 26enne, nel frattempo armatosi di un bastone e accompagnato da un altro soggetto (ancora non identificato), ha incontrato nuovamente il 20enne, che intanto si era dotato di una pistola a salve, senza tappo rosso. Esplodendo un paio di colpi a scopo intimidatorio.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

E la lite non è finita lì: il 26enne, a quel punto, è salito a bordo della sua Golf Volvswagen e ha tentato di investire il 20enne, che è finito in ospedale, a Lecce, con alcune lesioni. Tutto il caso è stato ricostruito dai carabinieri della stazione di Calimera e del Nucleo operativo radiomobile di Lecce che hanno avviato anche perquisizioni, sequestrando bastone e pistola. Entrambi sono poi stati denunciati.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Intervento di riduzione dello stomaco, muore in casa dopo un malore

  • Salvato in extremis dal suicidio, in mano un biglietto d'addio incompiuto

  • Estorsione ai bar e riciclaggio: oltre all'ex senatore, in manette militare salentino

  • Fra serra e casa una piccola fabbrica della marijuana: arrestato

  • Spaccio di stupefacenti, armi e rapine, in 23 davanti al giudice

  • Tenta rapina nel market, ma il cassiere reagisce. Arrestato dopo la fuga

Torna su
LeccePrima è in caricamento