Lo prende a pugni e lo minaccia col martello per avere i soldi, a processo

Un 56enne di Leverano è finito a giudizio con l'accusa di lesioni personali aggravate e tentata estorsione. I fatti nel maggio scorso

LECCE – Nuovi guai giudiziari per Marco Carmine Nestola, 54enne di Leverano, già balzato alle cronache nel febbraio scorso. Il 54enne, assistito dall’avvocato Alberto Erroi, è stato rinviato a giudizio dal gup al termine dell’udienza preliminare, per lesioni aggravate e tentata estorsione nei confronti di un 36enne assistito dall’avvocato Francesca Conte. Il processo nei suoi confronti si aprirà il 7 febbraio prossimo dinanzi al giudice monocratico della prima sezione penale, Stefano Sernia.

L’imputato avrebbe colpito con un alcuni pugni al viso la vittima, lo scorso 21 maggio, procurandogli vari traumi giudicati guaribili in dieci giorni. Poi, per farsi consegnare del denaro, lo avrebbe minacciato con un martello, dovendo desistere dal suo intento per l’intervento di alcune persone.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cocaina e sostanza da taglio disseminate in casa, insospettabile nei guai

  • Rapina un uomo per una collana, ma a 100 metri ci sono i carabinieri: presa

  • Villa confiscata fin dal 2015, ma lui era sempre lì: sgombero forzato

  • Costrette a prostituirsi anche con il maltempo, in manette lo sfruttatore

  • Preoccupazione per il vento delle prossime ore: allerta “gialla” sul Salento

  • Il giallo del piccolo Mauro: ascoltati per ore i genitori in una località segreta

Torna su
LeccePrima è in caricamento