Lottizzazione abusiva per costruire residence turistici: 16 gli indagati

Avrebbero avviato la realizzazione, a Porto Cesareo, di alcuni immobili destinati all’attività ricettiva. A Salve nei guai un cacciatore

Foto di repertorio.

PORTO CESAREO – In sedici nei guai, nel giro di poche ore, dopo l’indagine dei carabinieri forestali. I militari del gruppo leccese, infatti, hanno denunciato un gruppo di individui, accusati di lottizzazione abusiva e realizzazione di opere edili in assenza del permesso di costruire a fini turistici. Su alcuni terreni agricoli di Porto Cesareo, peraltro in un’area di pregio naturalistico e paesaggistico denominata “Le spunnulate”, avrebbero avviato la realizzazione di una lottizzazione abusiva e successiva edificazione di monolocali a uso residenziale. E non è tutto.

La zona attorno sarebbe stata modificata, per consentire il soggiorno degli ospiti della struttura, in assenza di alcun titolo abilitativo. l’intera area è stata posta sotto sequestro penale d’urgenza. Ma i militari forestali della stazione di Tricase hanno eseguito anche un’altra attività sullo Ionio, questa volta a Salve. Qui, i carabinieri hanno denunciato anche un altro cittadino, sorpreso a caccia, in zona a divieto assoluto nell’oasi di protezione denominata “Masseria Tonda”. Oltre ad essere deferito, il sequestro di un fucile e varie cartucce.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Agguato in autostrada ai tifosi del Lecce: un mezzo dato alle fiamme

  • Psicosi da Covid-19: falso allarme, ma treno bloccato in stazione a Lecce

  • Fuoristrada sospetto: nel doppiofondo della barca mezza tonnellata di droga dall’Albania

  • Malore alla guida, schianto sullo spartitraffico: 25enne in codice rosso

  • Due sinistri di ritorno dal mare: un uomo deceduto, l’altro gravemente ferito

  • Vende l’auto a una donna, poi pretende altri soldi: militari gli tendono un tranello

Torna su
LeccePrima è in caricamento