Malore in mare durante l’immersione subacquea: nulla da fare per un uomo

Nonostante i soccorsi, allertati dai bagnanti, il sub non ce l’ha fatta: è spirato poco prima di mezzogiorno a Torre Veneri, sul litorale adriatico

Foto di repertorio.

TORRE VENERI(Lecce) – Ennesimo malore in mare, nel Salento. Nella tarda mattina di oggi, poco prima di mezzogiorno, un sub ha perso la vita nelle acque di Torre Veneri, la marina leccese. Rosario Vergallo, 55enne di Surbo e pescatore sportivo, è stato recuperato dopo la segnalazione di alcuni bagnanti, i quali hanno allertato il 118.

Purtroppo, però, gli operatori del 118 non sono riusciti a fare nulla per tenerlo in vita: probabilmente, il suo cuore aveva ormai cessato di battere in mare. Medici e infermieri sono stati anche raggiunti dai militari dell’Ufficio locale marittimo della guardia costiera di San Cataldo, che hanno presenziato fino alla constatazione del decesso.

La salma del sub, su disposizione del pm di turno presso la Procura della Repubblica di Lecce, è stata trasportata nella camera mortuaria dell’ospedale “Vito Fazzi” del capoluogo salentino.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Pioggia e violente raffiche di vento mettono mezzo Salento in ginocchio

  • Allerta arancione per maltempo anche nel Salento. Scuole chiuse in diversi comuni

  • Burrasca agita lo Ionio e devasta barche, pontili, maneggio e persino un ristorante

  • Tentato omicidio in una masseria: colpito alla bocca un operaio 27enne

  • "Scuole aperte nonostante l'allerta meteo": Cgil denuncia rischi per alunni e lavoratori

  • Furto di energia, truffa e fuoco agli scarti di potatura: arresto e 14 denunce

Torna su
LeccePrima è in caricamento