Malore in mare durante l’immersione subacquea: nulla da fare per un uomo

Nonostante i soccorsi, allertati dai bagnanti, il sub non ce l’ha fatta: è spirato poco prima di mezzogiorno a Torre Veneri, sul litorale adriatico

Foto di repertorio.

TORRE VENERI(Lecce) – Ennesimo malore in mare, nel Salento. Nella tarda mattina di oggi, poco prima di mezzogiorno, un sub ha perso la vita nelle acque di Torre Veneri, la marina leccese. Rosario Vergallo, 55enne di Surbo e pescatore sportivo, è stato recuperato dopo la segnalazione di alcuni bagnanti, i quali hanno allertato il 118.

Purtroppo, però, gli operatori del 118 non sono riusciti a fare nulla per tenerlo in vita: probabilmente, il suo cuore aveva ormai cessato di battere in mare. Medici e infermieri sono stati anche raggiunti dai militari dell’Ufficio locale marittimo della guardia costiera di San Cataldo, che hanno presenziato fino alla constatazione del decesso.

La salma del sub, su disposizione del pm di turno presso la Procura della Repubblica di Lecce, è stata trasportata nella camera mortuaria dell’ospedale “Vito Fazzi” del capoluogo salentino.

Potrebbe interessarti

  • Concertone Notte Taranta: quaranta brani per una notte senza soste

  • Balneazione, un pericolo da non sottovalutare: le correnti di risacca

  • Addio agli aloni su finestre e specchi, come lavare i vetri di casa

  • Pannelli fotovoltaici: come funzionano e i vantaggi

I più letti della settimana

  • Spaccio di cocaina nella "movida": 13 arresti e quattro locali rischiano la chiusura

  • Col volto travisato, avvicinano un bimbo: la madre li vede e urla, poi la fuga

  • Un tuffo dall’alta scogliera: lesioni cervicali per un 16enne

  • Briatore scatenato su Instagram: “A Gallipoli mandano via gli yacht”

  • Fingono di scaricare birra appostati davanti ai “paninari”: militari catturano il ricercato

  • Scontro all’incrocio: 28enne sbalzato dallo scooter muore in ospedale

Torna su
LeccePrima è in caricamento