Mancata autorizzazione alla concessione di un lido, a giudizio funzionario comunale

Non avrebbe dato avvio all’istruttoria per una concessione demaniale marittima: l’ingegner Piero Formoso a processo

Il Comune di Nardò.

LECCE – Non avrebbe dato avvio all’istruttoria per una concessione demaniale marittima, impedendo così l’apertura di un lido e provocando un presunto danno economico alla parte offesa. Rifiuto atti d’ufficio l’ipotesi di reato da cui dovrà difendersi l’ingegner Piero Formoso, dirigente del Comune di Nardò, assistito dagli avvocati Giuseppe e Michele Bonsegna. Formoso è stato rinviato a giudizio al termine di una lunga e complessa vicenda giudiziaria iniziata dopo un esposto presentato dal legale rappresentante della Kaikko srl.

Le indagini, coordinate dal sostituto procuratore Elsa Valeria Mignone, avevano portato a una richiesta di archiviazione per i reati di abuso d’ufficio e omissione. Il gip aveva condiviso solo in parte le risultanze del pubblico ministero, archiviando la posizione in merito all’abuso d’ufficio, e disponendo l’imputazione coatta per omissione non motivata di atti richiesti. A motivare la decisone del gip il fatto che il dirigente comunale avesse inizialmente non istruito la pratica in ottemperanza di una delibera comunale che prevedeva il rilascio delle concessioni solo dopo l’approvazione del piano comunale delle coste. Delibera che era stata poi annullata dal Tar, ragion per cui il dirigente avrebbe dovuto procedere.

La difesa dell’imputato ha sempre evidenziato l’assoluta correttezza dell’operato del dirigente comunale, evidenziando come non si sia mai sottratto dal rispondere alla diffida inoltrata dal querelante: anzi, ha fornito le spiegazioni che lo inducevano a non dare esecuzione alla sopra menzionata ordinanza ed ha rimesso e notificato la direttiva sindacale. Formoso quindi avrebbe applicato con zelo e competenza quanto disposto dal Comune di Nardò. L’imputato potrà dimostrare nel corso del dibattimento l’assoluta estraneità ai fatti contestati. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Violento schianto in centro, coinvolto il musicista Nando Popu

  • Carabiniere e “Le Iene” sott’accusa, chiesti 100mila euro di risarcimento

  • Spaccio di droga: in 14 a processo. Tra loro l’imprenditore dei vini Gilberto Maci

  • Nuova ondata di maltempo: allerta arancione in attesa delle violente raffiche di vento

  • Buco sul muro del negozio di abbigliamento nel centro commerciale: il furto fallisce

  • Violentò la figlia e nacque una bambina: il padre condannato a 30 anni

Torna su
LeccePrima è in caricamento