Blitz dei No Tap in centro: blocco davanti alla prefettura, la polizia interviene

Corteo e volantinaggio in via Trinchese, piazza Sant'Oronzo, via XXV luglio dove si è registrato anche qualche momento di tensione nello sgombero della strada

Il momento del blocco stradale.

LECCE - Sotto una pioggia battente una ventina di attivisti del Movimento No Tap ha inscenato una manifestazione nelle strade del centro di Lecce: piazza Sant'Oronzo, via Trinchese, via XXV luglio.

Si è trattato di un corteo non autorizzato, che davanti alla prefettura ha vissuto il momento di maggiore tensione quando gli agenti di polizia, usciti dal portone di Palazzo dei Celestini già chiuso da tempo, hanno spinto a colpi di scudo i manifestanti che dalla villa comunale si erano portati sulla sede stradale, rimasta bloccata poche decine di secondi : "No Tap nè qui nè altrove" e "Contro il Tap blocchiamo tutto" gli striscioni esibiti ai conducenti che si sono ritrovati incolonnati, mentre un paio di attivisti distribuivano loro volantini.

Il video: tensione davanti alla prefettura

A sentire gli slogan scanditi l'intenzione pare quella di portare nel capoluogo quello che si sta vivendo nei dintorni di Melendugno, dove la creazione di una ampia zona sorvegliata dalle forze dell'ordine, in base all'ordinanza del prefetto in vigore dal 13 novembre, ha creato disagi .profondo malcontento nella popolazione locale e un appello del primo cittadino, Marco Potì. I manifestanti hanno poi ripercorso via XXV luglio per poi girare nuovamente si via Trinchese, seguiti da agenti in assetto antisommossa e dal personale delle Digos.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sommozzatore in un pozzo: all’interno i resti del piccolo Mauro?

  • Forestali, denunce a raffica. E sequestrate 98mila piantine di melograno

  • Violento schianto in centro, coinvolto il musicista Nando Popu

  • Mezzo chilo di droga, pistole e munizioni: in manette zio e nipote

  • La barca s'incaglia, i tre pescatori tornano a riva sfidando il mare gelido

  • Dove c'era il lido, ecco spuntoni e detriti: scattano di nuovo i sigilli

Torna su
LeccePrima è in caricamento