Manifestazione non autorizzata contro la Tap, scattano undici denunce

I fatti sono avvenutil 2 marzo scorso a Melendugno. I provvedimenti al termine delle indagini condotte dai carabinieri

Carabinieri a un corteo No Tap (immagine di repertorio).

LECCE – Sono undici le persone denunciate dai carabinieri della compagnia di Lecce al termine delle indagini relative alla manifestazione “No Tap” non autorizzata del 2 marzo scorso a Melendugno. Sono accusate a vario titolo di manifestazione non preavvisata, imbrattamento di cose altrui, furto aggravato e violenza privata.

In particolare per aver partecipato a una manifestazione non autorizzata contro la realizzazione del gasdotto Tap, durante la quale hanno occupato in più occasioni la sede stradale, esponendo alcuni striscioni. Inoltre hanno rivolto parole ingiuriose contro la società responsabile dei lavori e nei confronti delle forze dell’ordine. Nel corso della manifestazione il traffico veicolare sulla strada provinciale 145 ha subito forti rallentamenti e ha costretto le forze di polizia a regolare la circolazione stradale. Gli indagati avrebbero lanciato delle uova contro la sede dell’ufficio info-point di Tap, rubato un oggetto e minacciato un’impiegata dell’istituto di vigilanza Alma Roma.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sommozzatore in un pozzo: all’interno i resti del piccolo Mauro?

  • Forestali, denunce a raffica. E sequestrate 98mila piantine di melograno

  • Violento schianto in centro, coinvolto il musicista Nando Popu

  • Mezzo chilo di droga, pistole e munizioni: in manette zio e nipote

  • La barca s'incaglia, i tre pescatori tornano a riva sfidando il mare gelido

  • Dove c'era il lido, ecco spuntoni e detriti: scattano di nuovo i sigilli

Torna su
LeccePrima è in caricamento