Mantovano sulle droghe: "Il Sole smentisce Ferrero"

Il senatore di An riprende i dati pubblicati oggi dal quotidiano economico e attacca il ministro: "Con la legge Fini i delitti sono calati"

Il senatore di An Alfredo Mantovano
Il senatore Alfredo Mantovano, di Alleanza nazionale, commenta i dati sulla droga apparsi oggi su "Il Sole 24 Ore".

"I dati sui reati connessi agli stupefacenti pubblicati da il Sole 24 Ore di oggi costituiscono un contributo importante alla riflessione sul tema, se la riflessione vuole essere libera da condizionamenti ideologici", dice Mantovano. "Da essi emerge infatti che da quando è in vigore la "legge Fini" i delitti di droga calano, vi è maggiore chiarezza, derivante dalla più chiara formulazione delle norme, non vi è alcuna criminalizzazione del mero assuntore, ma, al contrario, vi è un favore per il recupero e per la riabilitazione, infine è più facile l'aggiornamento delle tabelle che permettono di classificare una sostanza come stupefacente".

"Sarebbe interessante una valutazione da parte del ministro Ferrero", prosegue Mantovano, "che più di altri si è data la mission di demolire la "legge Fini", sul presupposto - rivelatosi falso - che avrebbe riempito le carceri di tossicodipendenti, di ripristinare l'errata distinzione fra droghe "pesanti" e droghe "leggere", di rendere queste ultime libere e legali, e di distribuire le prime in forma controllata".

"Se mostrerà indifferenza alle cifre de il Sole", conclude, "vorrà dire che l'ideologia prevale su tutto, anche sul recupero del tossicodipendente. Se mai vi presterà attenzione, non è necessario che ammetta di aver sbagliato: è sufficiente che non vada oltre".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sommozzatore in un pozzo: all’interno i resti del piccolo Mauro?

  • Forestali, denunce a raffica. E sequestrate 98mila piantine di melograno

  • Mezzo chilo di droga, pistole e munizioni: in manette zio e nipote

  • La barca s'incaglia, i tre pescatori tornano a riva sfidando il mare gelido

  • Assunzioni in Sanitaservice: pubblicato il bando per 159 posti

  • "Mi sta picchiando". Viene fermato due volte poco prima dell'alba e arrestato

Torna su
LeccePrima è in caricamento