Nota la multa sul parabrezza, pesta l'ausiliario e gli sottrae il bollettario

E' successo a Martano. Nei guai è finito un 29enne di Calimera, che nel frattempo era rincasato, nascondendo il blocchetto

Foto di repertorio.

MARTANO – All’improvviso s’è sentito afferrare per il collo. Ed è stato scaraventato per terra. Colto di sorpresa, s’è poi visto strappare letteralmente di mano il bollettario dei verbali. Vittima della violenta aggressione, che gli ha procurato lesioni per quindici giorni, un 36enne, ausiliario del traffico della polizia locale di Martano. Il suo “carnefice”, inviperito per una contravvenzione appena elevata a suo carico, M.M., un 29enne di Calimera. L'ausiliario, poco dopo i fatti, ha sporto denuncia presso la caserma dei carabinieri. E i militari, in breve, hanno rintracciato l’aggressore, denunciandolo a piede libero per resistenza, violenza e oltraggio a pubblico ufficiale.

Il fatto risale a ieri mattina, attorno alle 11,30. L’ausiliario era al lavoro in via Giovanni XXIII, nella zona del mercato settimanale, quando è stato affrontato dal giovane calimerese. Quest’ultimo si era appena accorto della multa collocata sul parabrezza per non aver esposto il ticket di parcheggio a pagamento, così ha pensato bene di risolvere la faccenda in modo molto poco diplomatico, avventandosi sull’ausiliario e sottraendogli il bollettario. Per poi subito allontanarsi. Ovviamente, con l’auto incriminata.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

I carabinieri hanno rintracciato il 29enne poco dopo a Calimera, in compagnia della moglie. Era rientrato. L’hanno così accompagnato in caserma e qui, dopo aver sequestrato il bollettario dei verbali, che nel frattempo il 29enne aveva nascosto in casa propria, l’hanno denunciato. Tutto questo mentre il malcapitato, soccorso dal 118, è stato condotto presso l’ospedale di “Scorrano” e dimesso poco dopo con la prognosi.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Una 26enne finisce contro un muretto e muore: secondo dramma in quattro giorni

  • Nel Salento 54 casi nei due ultimi giorni. Nessuno attribuito capoluogo

  • In Puglia 124 nuovi contagiati. Due decessi, uno in provincia di Lecce

  • “Il mostro è arrivato dentro casa”: La Fontanella, sono 31 i contagiati

  • "Dote" da sposa e corredo di nozze trasformati in mascherine: “Sono per i più poveri”

  • Il giorno più pesante: 152 nuovi casi accertati, un quarto nel Salento

Torna su
LeccePrima è in caricamento