Individuate due discariche a cielo aperto: scattano i sequestri dei terreni

La prima area, grande circa 2.500 metri quadrati, si trova alle spalle del nuovo cimitero comunale, nei pressi della linea ferroviaria a poche centinaia di metri dalla stazione Fse; il secondo terreno terreno in località Sant'Eleuterio

MATINO – Due discariche a cielo aperto, dove era stato abbandonato di tutto, dai vecchi pneumatici, all’eternit, dal materiale di risulta a pezzi di auto. Le hanno individuare i carabinieri della stazione locale, che hanno posto sotto sequestro i due appezzamenti e avviato le indagini per risalire ai proprietari dei terreni. Nel frattempo, sempre i militari, segnaleranno le discariche agli enti preposti per la bonifica delle zone.

La prima area, grande circa 2.500 metri quadrati si trova alle spalle del  nuovo cimitero comunale, nei pressi della linea ferroviaria a poche centinaia di metri dalla stazione Fse, mentre il secondo terreno, grande circa 55 metri quadrati, è nei pressi della strada vicinale Nardò – Casarano, in località Sant’Eleuterio.  

Ai militari infatti, da qualche giorno erano stati segnalati, proprio nei pressi di queste due aree, degli scarichi abusivi di materiali di risulta, igienici, eternit, paraurti di autovetture e pneumatici.

Potrebbe interessarti

  • Balneazione, un pericolo da non sottovalutare: le correnti di risacca

  • Pannelli fotovoltaici: come funzionano e i vantaggi

  • Danneggiata l'edicola votiva della “Pietà” nel centro storico di Lecce

  • Codacons: tariffe telefoniche in grave aumento

I più letti della settimana

  • Spaccio di cocaina nella "movida": 13 arresti e quattro locali rischiano la chiusura

  • Violento impatto fra un'Audi e uno scooter: muore il centauro

  • Un tuffo dall’alta scogliera: lesioni cervicali per un 16enne

  • Ricercato in Francia ma nel Salento per vacanza in Porsche: polizia lo aspetta all’uscita dall’acqua

  • Scontro frontale tra due auto: 4 feriti. Coinvolta anche un’autocisterna

  • Si allontana, attraversa la litoranea e raggiunge la scogliera: paura per un bimbo di 3 anni

Torna su
LeccePrima è in caricamento