Fermato per un controllo, scovato con la cocaina. Arrestato un 35enne

A Matino un giovane è stato sorpreso dai carabinieri. A Corsano, invece, nei guai un 39enne per aver violato le prescrizioni

Involucri di cocaina (foto di repertorio).

MATINO – I carabinieri della sezione operativa di Casarano hanno arrestato Cristian Barone, 35enne del posto, con l’accusa di detenzione ai fini di spaccio di stupefacenti. Fermato per un controllo, infatti, addosso gli hanno trovato quattro involucri. Dentro c’erano 9,03 grammi di cocaina. Non solo. Barone aveva con sé un’ulteriore confezione con 0,72 grammi di eroina e un bilancino di precisione.

La perquisizione è stata estesa in casa, con l’ausilio della sezione radiomobile. Durante le perquisizioni, sono stati trovati un altro involucro, con 0,7 grammi di hashish, altri due bilancini di precisione e materiale vario per il confezionamento. Il giovane è stato sottoposto agli arresti domiciliari.

Viola le prescrizioni, in carcere

In carcere, invece, per un caso diverso, è invece finito Michele Ferraro, 39enne di Corsano. A monte sempre gli stupefacenti, perché l’uomo sta scontando i domiciliari, dopo aver patteggiato due anni e mezzo reclusione proprio di recente, nel dicembre scorso. Nel corso dei controlli dei carabinieri della stazione di Corsano e dell’ aliquota radiomobile di Tricase, però, sarebbero state riscontrate diverse violazioni delle prescrizioni, tanto che il Tribunale ha emesso un’ordinanza a suo carico. Ed è stato trasferito in carcere.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragica scoperta: trovato morto in casa, la moglie era costretta a letto per una malattia

  • Le mani della Scu sul gioco d’azzardo: arresti e sequestro da 7 milioni di euro

  • Auto acquistate con “Spot&Go”, scatta l’inchiesta: s’indaga per truffa

  • In moto da cross si scontra su un'auto, un 14enne in codice rosso

  • Si fingeva chef stellato per molestare universitarie: preso 23enne

  • Vino adulterato: dopo i sigilli in estate, maxi sequestro probatorio

Torna su
LeccePrima è in caricamento