Liberati 300 metri quadri di spiaggia: erano occupati con sdraio e lettini

Sequestro a carico di ignoti di guardia costiere e polizia locale di Melendugno. Era stato occupato abusivamente il demanio

TORRE DELL'ORSO – Libero bagno da libera spiaggia. Circa 300 metri quadrati di litorale sui quali erano “magicamente” sorti come funghi ombrelloni, sedie a sdraio e lettini, sono stati restituiti ai bagnanti. Erano stati occupati in maniera abusiva con venticinque attrezzature collocate su un tratto di spiaggia libera a Torre dell’Orso, marina di Melendugno.

Il controllo è scattato alle prime luci dell’alba. Se ne sono occupati, insieme, la delegazione di spiaggia della guardia costiera di San Foca e gli agenti di polizia locale di Melendugno. Le varie attrezzature erano sicuramente destinate all’attività di noleggio.

Ma la legge prevede che debbano essere locati di volta in volta, ai bagnanti che ne facciano richiesta, e non certo collocati preventivamente, occupando il demanio in maniera abusiva e sottraendo spazio all’uso pubblico. Chi ha collocato le attrezzature, però, non è stato trovato sul posto. Il sequestro e la denuncia sono scattati verso ignoti.

Potrebbe interessarti

  • Un traguardo dopo l'altro: Lele dei Negramaro pronto alla 9 chilometri

  • Uova: quante ne possiamo mangiare e come cucinarle

  • Bidoni della spazzatura, i metodi per averli sempre puliti e igienizzati

  • Come annaffiare le piante quando sei in vacanza

I più letti della settimana

  • Automobile si ribalta fuori strada, muore giovane madre di 33 anni

  • Torna il maltempo, allerta arancione: forti temporali attesi a partire da ovest

  • Perde il controllo dell’auto e si ribalta: un 27enne in Rianimazione

  • Autovelox su statali e provinciali: ridefiniti i tratti dove possono essere installati

  • Morto Giovanni Semeraro, il patron che ha portato il Lecce dentro il calcio moderno

  • Due incidenti: un 18enne in codice rosso e una giovane incinta al "Fazzi"

Torna su
LeccePrima è in caricamento