Liberati 300 metri quadri di spiaggia: erano occupati con sdraio e lettini

Sequestro a carico di ignoti di guardia costiere e polizia locale di Melendugno. Era stato occupato abusivamente il demanio

TORRE DELL'ORSO – Libero bagno da libera spiaggia. Circa 300 metri quadrati di litorale sui quali erano “magicamente” sorti come funghi ombrelloni, sedie a sdraio e lettini, sono stati restituiti ai bagnanti. Erano stati occupati in maniera abusiva con venticinque attrezzature collocate su un tratto di spiaggia libera a Torre dell’Orso, marina di Melendugno.

Il controllo è scattato alle prime luci dell’alba. Se ne sono occupati, insieme, la delegazione di spiaggia della guardia costiera di San Foca e gli agenti di polizia locale di Melendugno. Le varie attrezzature erano sicuramente destinate all’attività di noleggio.

Ma la legge prevede che debbano essere locati di volta in volta, ai bagnanti che ne facciano richiesta, e non certo collocati preventivamente, occupando il demanio in maniera abusiva e sottraendo spazio all’uso pubblico. Chi ha collocato le attrezzature, però, non è stato trovato sul posto. Il sequestro e la denuncia sono scattati verso ignoti.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tentato omicidio in una masseria: colpito alla bocca un operaio 27enne

  • Travolge grosso cane che attraversa la via e finisce su un muro: grave 21enne

  • Precipita dalle mura del centro di Gallipoli: un 30enne in gravi condizioni

  • Quell'auto sospetta agganciata più volte. Ed è una sfida ad alta velocità

  • Eroina, cocaina e marijuana: tre arresti, segnalati i due acquirenti

  • Salento in lutto per la perdita di Luigi Russo, protagonista di lotte per ambiente e diritti

Torna su
LeccePrima è in caricamento