Era ai domiciliari, ma con cocaina e quasi 4mila euro: finisce in carcere

A Melissano arrestato un 60enne. Mentre a Galatone denunciato un 17enne: guidava un'auto e per di più piena di stupefacenti

LECCE – Già arrestato nel 2016 con tutta la sua famiglia, quando i carabinieri trovarono droga disseminata ovunque, in casa, persino in un elettrodomestico, Antonio Bevilacqua, 60enne di Melissano, non ha perso l’antico vizio. I carabinieri della stazione di Taviano, infatti, che si trovava già ai domiciliari al momento di effettuare un controllo, è stato nuovamente trovato con stupefacenti. Cocaina, per la precisione. E così, è scattato un nuovo arresto.

BEVILACQUA ANTONIO-3Quando i militari hanno svolto un perquisizione, l’uomo si trovava in una pertinenza della sua abitazione e qui è stato trovato in possesso di undici dosi di cocaina, per un peso di 3,80 grammi. Non solo. I militari hanno trovato e sequestrato anche denaro in contanti, per ben 3mila e 795 euro. Soldi, neanche a dirlo, ritenuti provento di spaccio. E Bevilacqua, dai domiciliari è finito in carcere.

Galatone: minore alla guida con droga

Se l’è invece cavata con una denuncia a piede libero, un 17enne di Galatone, fermato due notti addietro dai carabinieri della stazione locale con le accuse di detenzione fini spaccio sostanza stupefacente e guida senza patente. Il giovane, durante un controllo alla circolazione stradale, è stato trovato alla guida di un’autovettura.

E, durante le perquisizione, sono spuntati un barattolo di vetro contenente 4,70 grammi di marijuana, 0,15 di hashish e una busta di cellophane con altri 30,70 grammi di marjuana. Del caso è stata informata la Procura minorile.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ubriaco in contromano, causa incidente con una vittima: conducente in arresto

  • Cade da un'altezza di dieci metri praticando il parkour: 16enne in gravi condizioni

  • Paura sulla statale: perde il controllo e si schianta contro guardrail e albero

  • Suv scorrazzano tra studenti e bagnanti. E si tenta di deviare lo sbocco a mare dell'Idume

  • Dalla perquisizione della vettura spunta la droga: coppia di fruttivendoli nei guai

  • Agenzia funebre nel mirino: data alle fiamme da ignoti, del tutto distrutta

Torna su
LeccePrima è in caricamento