Messa per il carabiniere palombo, ucciso in servizio

Morì tre anni fa a causa di una fucilata, durante un'operazione a Carmiano. A lui la medaglia al valore civile

Questa sera l'Arma dei carabinieri e le amministrazioni comunali di Guagnano e Carmiano, alle 19, hanno ricordato, con una celebrazione religiosa, il terzo anniversario della tragica scomparsa dell'appuntato scelto Giuseppe Palombo, effettivo presso la stazione di Carmiano. Palombo morì in servizio la sera del 1 luglio 2004, a causa di un colpo di fucile sparato da distanza ravvicinata da un anziano, seguito di un intervento presso la propria abitazione.

Al militare è stata concessa la medaglia d'oro al valor civile alla memoria, ritirata l'anno scorso alla Festa dell'Arma, celebrata a Roma il 5 giugno. Al rito hanno partecipato la vedova Palombo, Tiziana Guerrieri, con i due figli Carmen e Gianni, le amministrazioni comunali di Guagnano e Carmiano, il comandante della Compagnia di Campi Salentina (che nell'occasione ha rappresentato anche il comandante provinciale), i comandanti delle stazioni di Guagnano e Carmiano, oltre a colleghi, parenti, amici e conoscenti.
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La celebrazione ha avuto luogo presso la Chiesa Maria Santissima del Carmelo, in Villa Baldassarri, frazione di Guagnano, in cui viveva il militare con la moglie ed i figli.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Colpo alla Scu: droga ed estorsioni. Scatta il blitz, dieci arresti

  • Accoltella la madre e poi si lancia nel vuoto: tragedia in una famiglia salentina

  • Nulla da fare per l'80enne scomparso: trovato morto nelle campagne

  • Mistero a Nardò: dopo la cena con marito e figli scompare nel nulla

  • Vento e pioggia, strade trasformate in fiumi. Auto in panne e allagamenti

  • Rintracciata a Ostia: il 30 giugno, dopo cena, era uscita senza fare rientro

Torna su
LeccePrima è in caricamento