Messa per il carabiniere palombo, ucciso in servizio

Morì tre anni fa a causa di una fucilata, durante un'operazione a Carmiano. A lui la medaglia al valore civile

Questa sera l'Arma dei carabinieri e le amministrazioni comunali di Guagnano e Carmiano, alle 19, hanno ricordato, con una celebrazione religiosa, il terzo anniversario della tragica scomparsa dell'appuntato scelto Giuseppe Palombo, effettivo presso la stazione di Carmiano. Palombo morì in servizio la sera del 1 luglio 2004, a causa di un colpo di fucile sparato da distanza ravvicinata da un anziano, seguito di un intervento presso la propria abitazione.

Al militare è stata concessa la medaglia d'oro al valor civile alla memoria, ritirata l'anno scorso alla Festa dell'Arma, celebrata a Roma il 5 giugno. Al rito hanno partecipato la vedova Palombo, Tiziana Guerrieri, con i due figli Carmen e Gianni, le amministrazioni comunali di Guagnano e Carmiano, il comandante della Compagnia di Campi Salentina (che nell'occasione ha rappresentato anche il comandante provinciale), i comandanti delle stazioni di Guagnano e Carmiano, oltre a colleghi, parenti, amici e conoscenti.

La celebrazione ha avuto luogo presso la Chiesa Maria Santissima del Carmelo, in Villa Baldassarri, frazione di Guagnano, in cui viveva il militare con la moglie ed i figli.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Droga ed estorsioni, maxi operazione della polizia: 72 ordinanze

  • Agguato in autostrada ai tifosi del Lecce: un mezzo dato alle fiamme

  • Psicosi da Covid-19: falso allarme, ma treno bloccato in stazione a Lecce

  • Riti di affiliazione mafiosa e mire del clan su concerti e bische. "La Scu è ancora viva"

  • Malore alla guida, schianto sullo spartitraffico: 25enne in codice rosso

  • Due sinistri di ritorno dal mare: un uomo deceduto, l’altro gravemente ferito

Torna su
LeccePrima è in caricamento