Operato al cuore, muore qualche giorno dopo: aperta un’inchiesta

Saranno le indagini della magistratura a chiarire le cause del decesso, avvenuto venerdì, di un 60enne di Lecce, che il 1° febbraio aveva subito un intervento per l’impianto di tre bypass al “Vito Fazzi”

LECCE - Muore qualche giorno dopo aver subito un intervento per l’impianto di tre bypass coronarici e ora il figlio chiede alla magistratura di accertare se ci siano state delle negligenze da parte dei medici. Questo, in considerazione del fatto che il genitore, un uomo di 60 anni, originario di Roma ma residente a Lecce, in seguito a quell’operazione, ha continuato ad accusare malori, fino al decesso avvenuto venerdì scorso.  

Ma andiamo per ordine. Tutto ha avuto inizio il 26 gennaio, quando a causa di un dolore al petto, il 60enne ha raggiunto il pronto soccorso dell’ospedale “Vito Fazzi” e, dopo gli accertamenti del caso, è stato ricoverato presso terapia intensiva del reparto di Cardiologia, dove è stato operato cinque giorni dopo. Tornato a casa il 9 febbraio, in serata ha accusato un malore più forte del consueto, mentre era da solo in casa, e ha chiesto aiuto al 118. Tornato, in ambulanza, al pronto soccorso del nosocomio leccese, è stato  dimesso dopo poco più di un’ora. Dopo altri sei giorni, il malessere non si sarebbe acquietato e il suo cuore avrebbe cessato di battere.

Sono questi i passaggi contenuti nella denuncia sporta dal figlio del 60enne, attraverso l’avvocato Francesco Vergine, che ha segnato l’apertura di un fascicolo d’inchiesta per omicidio colposo di cui è titolare il pubblico ministero Stefania Mininni.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cocaina e sostanza da taglio disseminate in casa, insospettabile nei guai

  • Fuoristrada sospetto: nel doppiofondo della barca mezza tonnellata di droga dall’Albania

  • Rapina un uomo per una collana, ma a 100 metri ci sono i carabinieri: presa

  • Villa confiscata fin dal 2015, ma lui era sempre lì: sgombero forzato

  • Costrette a prostituirsi anche con il maltempo, in manette lo sfruttatore

  • Preoccupazione per il vento delle prossime ore: allerta “gialla” sul Salento

Torna su
LeccePrima è in caricamento