Morti bianche, Bellanova: Insieme per fermare il dramma

Dal deputato dei Ds un appello dopo il tragico decesso di Gianfranco De Matteis, operaio travolto da una gru nel cantiere sulla tagenziale in costruzione

"Fermiamo questo dramma delle morti bianche". L''appello giunge dal deputato diessino Teresa Bellanova, che esprime cordoglio per la morte ieri pomeriggio di Gianfranco De Matteis, travolto e ucciso da una gru nel cantiere sulla tagenziale ovest.

"Addolora quanto accaduto ieri - ha commentato la parlamentare -, addolora la morte di un giovane trentenne e mortifica la coscienza il fatto che si possa perdere la vita nell''esercizio del proprio lavoro. E'' un dramma che sembra non conoscere interruzione questo delle morti bianche: se ne registrano quattro al giorno in Italia, un
bollettino che deve essere fermato".

La Bellanova ha ricordato che non esiste alternativa alla prevenzione e al controllo pubblico sulla sicurezza nei luoghi di lavoro. "La battaglia per un lavoro sicuro e dignitoso - ha avvertito - è un impegno che richiede buone leggi e buone prassi, un forte accento su prevenzione e vigilanza, ma è una battaglia che richiede anzitutto una grande mobilitazione civile e culturale cui debbono contribuire tutti, perchè da parte della politica, dei lavoratori e delle imprese su questo tragico fenomeno deve esserci tolleranza zero. Solo insieme e con un profondo impegno di riforma delle norme e dei comportamenti si potrà sconfiggere questa piaga degli infortuni sul lavoro".

Venerdì scorso il Consiglio dei ministri ha accolto la proposta dei ministri Turco e Damiano di uno schema di disegno di legge che deleghi al Governo l''emanazione del testo unico per la sicurezza sul lavoro. L''approvazione del quale è in calendario per il 23 febbraio. "Oltre al forte impegno del Governo vorrei ricordare - ha precisato la Bellanova - anche il lavoro parlamentare. Sono prima firmataria insieme all''onorevole Ludovico Vico di una proposta di legge per la modifica della modalità di rilevazione e
registrazione degli infortuni sul lavoro".

Si tratta, ha spiegato la diessina, dell''istituzione di un registro generale degli infortuni e delle malattie professionale, strumento di conoscenza e prevenzione.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cade dal cestello durante la potatura degli alberi. Muore operaio di 49anni

  • Sommozzatore in un pozzo: all’interno i resti del piccolo Mauro?

  • Mezzo chilo di droga, pistole e munizioni: in manette zio e nipote

  • Assunzioni in Sanitaservice: pubblicato il bando per 159 posti

  • "Mi sta picchiando". Viene fermato due volte poco prima dell'alba e arrestato

  • In un casolare un fucile con matricola abrasa, cocaina ed eroina: 25enne in arresto

Torna su
LeccePrima è in caricamento