Le complicazioni non lasciano scampo: muore il 35enne, donati gli organi

Carmelo Bortone, ricoverato nel reparto di Rianimazione a seguito di un grave incidente avvenuto nei pressi di Castro, non ce l'ha fatta: le lesioni si sono rivelate fatali

L'interno dell'ospedale "Vito Fazzi" di Lecce

LECCE – Il pianto di un lutto atroce si è mischiato alle lacrime della commozione per una coraggiosa decisione. Carmelo Bortone, il 35enne di Nociglia gravemente ferito durante un incidente, non ce l’ha fatta: la notizia del suo decesso è stata ufficializzata nel pomeriggio. Dalla sua morte, però, potrebbero essere salvate altre vite. La madre della vittima, con uno slancio di nobiltà senza precedenti, ha infatti autorizzato l'espianto degli organi del ragazzo. La procedura è cominciata da poco e, con ogni probabilità, nel corso della nottata i medici procederanno con l'intervento chirurgico. Una notizia che toglie il fiato, vista la rapidità con la quale le condizioni del 35enne sono peggiorate, causando una morte che inizialmente sembrava uno spettro lontano. Quasi scansato.

Carmelo era ricoverato nel reparto di Rianimazione dalla giornata di ieri, a seguito di complicazioni sopraggiunte dopo l’incidente di sabato pomeriggio. Il 35enne, in sella alla sua moto Ktm, viaggiava sulla strada provinciale che collega Castro a Santa Cesarea quando, per cause tuttora in fase di accertamento, è finito contro una vettura, condotta da una donna. Le conseguenze di quel violento urto, che hanno sbalzato di sella il 35enne, non sono apparse inizialmente gravi. Soccorso dagli stessi passanti e poi dagli operatori del 118, l’uomo è stato condotto presso l’ospedale, ma non in condizioni disperate. Se in un primo momento la situazione clinica è sembrata gestibile, successivamente è degenerata.

Sono sorte delle complicazioni, tanto da costringere il personale medico al ricovero di Carmelo nel reparto di Rianimazione. Tutti i sanitari che lo hanno monitorato nel corso delle ore hanno atteso il miracolo, nella speranza che potesse riprendersi. Oggi, invece, la tragica notizia: la sorte lo ha  strappato alla vita senza alcuna pietà.  La sua salma, intanto, resterà a disposizione dell’autorità giudiziaria per ulteriori accertamenti.  Le indagini e i rilievi nel punto in cui è avvenuto l’impatto, dai risvolti drammatici, sono nelle mani dei carabinieri della compagnia di Maglie, guidata dal capitano Luigi Scalingi.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Pioggia e violente raffiche di vento mettono mezzo Salento in ginocchio

  • Allerta arancione per maltempo anche nel Salento. Scuole chiuse in diversi comuni

  • Tentato omicidio in una masseria: colpito alla bocca un operaio 27enne

  • Burrasca agita lo Ionio e devasta barche, pontili, maneggio e persino un ristorante

  • "Scuole aperte nonostante l'allerta meteo": Cgil denuncia rischi per alunni e lavoratori

  • Precipita dalle mura del centro di Gallipoli: un 30enne in gravi condizioni

Torna su
LeccePrima è in caricamento