Nei guai per due piante e alcuni grammi di marijuana, assolto in abbreviato

A un 37enne era contestata la detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente. Il suo legale ha dimostrato la non punibilità del fatto

LECCE – Era finito nei guai ad agosto del 2016 dopo essere strato trovato in possesso di due piante di marijuana e circa 6 grammi e mezzo della stessa sostanza. I carabinieri, dopo aver sequestrato la sostanza stupefacente, avevano denunciato un 37enne di Tricase, D.D., per detenzione ai fini di spaccio.

Oggi il 37enne è stato giudicato con il rito abbreviato. Il gup del Tribunale di Lecce, Giovanni Gallo, lo ha assolto. Il suo legale, l’avvocato Tony Indino, ha evidenziato la particolare tenuità del fatto, oltre all’atteggiamento collaborativo dell’imputato, incensurato.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Travolge grosso cane che attraversa la via e finisce su un muro: grave 21enne

  • Sferra coltellata all'addome del barista: operato all'intestino, arrestato 47enne

  • Breve temporale, ma il fulmine si abbatte sulla casa: impianto elettrico fuori uso

  • Eroina, cocaina e marijuana: tre arresti, segnalati i due acquirenti

  • Salento in lutto per la perdita di Luigi Russo, protagonista di lotte per ambiente e diritti

  • Ruba offerte e collanina, poi urina sull’altare: denunciato dopo un controllo nel “compro oro”

Torna su
LeccePrima è in caricamento