Nella discarica, 50 tonnellate di rifiuti pericolosi

Il sequestro della finanza ha riguardato un'area di 116mila metri quadrati nelle campagne intorno a Veglie. Otto le persone denunciate: si tratta dei proprietari dei lotti in cui è diviso il terreno

IMG_0008
VEGLIE - I militari della brigata della guardia di finanza di Porto Cesareo, dopo una serie di controlli mirati del territorio, hanno sottoposto a sequestro un' area di 116mila metri quadrati adibita a discarica abusiva. Il dato particolare è che sull'area erano state stoccate, in modo illecito, ben 50 tonnellate di rifiuti speciali pericolosi. Si tratta di materiale di risulta edile vario, persino pali in cemento, lastre di eternit (sostanza, come noto, particolarmente nociva, se sbriciolata e dispersa in ambiente) e gli immancabili pneumatici usati.

Il terreno sorge nelle campagne intorno a Veglie ed è diviso in otto lotti, di proprietà di altrettante persone. E' quanto emerge da un controllo che le "fiamme gialle" hanno svolto presso al catasto. Da qui, il deferimento all'autorità giudiziaria. L'area, evidentemente trascurata, è diventata preda di chi, senza scrupoli, nel tempo ha smaltito in mezzo alle campagne i rifiuti speciali, i quali necessitano, piuttosto, di trattamenti particolari.
Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Economia

    Lecce libera, ma dallo smog e da interessi di bottega. E nessuno parla di salute

  • Economia

    Crescono le esportazioni dei prodotti. Lecce è fanalino di coda in Puglia

  • Cronaca

    Alcool e droghe, strage di patenti. E dopo incidente si scopre tasso alle stelle

  • settimana

    Barca e 250 metri di rete nella riserva marina. Minaccia militari col coltello: arrestato

I più letti della settimana

  • Alba di sangue sulle strade del Salento, una 33enne in gravi condizioni

  • Scossa di terremoto di magnitudo 2.9 al largo del Capo di Leuca

  • Colpo nell’agenzia di scommesse: giovani rapinatori incastrati dal colore dell’auto

  • Ragazza trasforma casa sua in una centrale dello spaccio di droga

  • Rapinatori sfuggono per un soffio alla cattura, ma perdono il bottino

  • Un palo abbattuto e un guard-rail divelto, ma i veicoli scompaiono subito

Torna su
LeccePrima è in caricamento