Nonostante i domiciliari tenta un furto e ne commette un altro, in carcere

A incastrare un 38enne sono state le immagini delle videocamere di sorveglianza. Per lui è scattato l'arresto per evasione e furto

LECCE – Nonostante gli arresti domiciliari ha tentato di rubare, lo scorso 9 agosto, in casa di una 88enne a Taviano, furto riuscito quattro giorni dopo nel salone di una parrucchiera. A incastrarlo sono state le immagini dei sistemi di video-sorveglianza presenti nella zona, acquisite e visionate dai carabinieri della stazione di Taviano.

L’attività investigativa svolta dai militari dell’Arma ha portato all’emissione di un’ordinanza di aggravamento della misura cautelare da parte del Tribunale di Lecce, per i reati di evasione e furto aggravato, nei confronti di William Cavalera, 38enne residente a Taviano. La misura è stata eseguita martedì sera. L’arrestato, dopo le formalità connesse all’arresto è stato trasferito nella casa circondariale di Lecce.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Colto da malore al volante, fa a tempo ad accostare ma poi muore

  • Un violento scontro fra due veicoli: feriti entrambi i conducenti

  • Si recide l'arteria radiale del polso potando i suoi ulivi: 67enne muore dissanguato

  • Dopo la confisca, “testa di legno” per ditta in odor di mafia: sigilli a patrimonio dei De Lorenzis

  • Rimandata a casa con un antidolorifico per l’emicrania, ma aveva un ictus: indagato il medico

  • I pacchi? In casa della postina infedele. E il figlio scovato con la droga

Torna su
LeccePrima è in caricamento