Notte infernale: tre auto in fiamme, danni anche alla vetrata di un negozio

A Lecce, in via De Candia, alle 4 del mattino è divampato un rogo che ha distrutto una Punto e una Bmw station wagon, lambendo anche un'Opel Astra e provocando seri datti all'ingresso di un'attività di parrucchiera. Le fiamme hanno toccato anche i balconi più bassi. Mistero sulle cause

LECCE – Alle 4 del mattino, l’inferno. In una via stretta, accanto a palazzine di recente costruzione nate alle spalle del tratto di viale Rossini che passa accanto allo svincolo per la statale 16 Lecce-Maglie e l’istituto tecnico economico “Olivetti”, ben tre auto in fiamme. Due, completamente distrutte. 

E in quell’imbuto di fuoco, con lingue che si sono sollevate per alcuni metri, ci sono andati di mezzo anche le vetrate del negozio di parrucchiere “Fresh”, in qualche punto persino incrinate dal riverbero, e i balconi dei piani più bassi di una palazzina, rimasti leggermente anneriti. Ma stabilire da dove tutto abbia avuto origine e se si sia trattato di un evento doloso o accidentale, è al momento difficile visti gli scarni elementi riscontrati sul posto. 

L’incendio s’è sviluppato in via Edoardo De Candia. Davanti all’attività commerciale erano posteggiati tre veicoli: una Fiat Punto Bianca, una Bmw 320 station wagon e un’Opel Astra.

20150916_081755-3Le prime due sono andate completamente distrutte, mentre l’Astra è stata lambita sulla fiancata sinistra, con danni al paraurti laterale e a parte della carrozzeria e con un finestrino che s’è infranto per il calore. Probabilmente si può recuperare, mentre gli altri mezzi sono praticamente da rottamare. L'incendio, in particolare, potrebbe essersi generato dalla Punto, investendo i veicoli accanto. 

Sul posto sono intervenuti i vigili del fuoco del comando di viale Grassi che hanno badato a spegnere il rogo, salvando il salvabile, ma non rilevando evidenti segni di dolo.

In via De Candia sono poi giunti anche gli agenti di polizia delle volanti del quarto turno per un sopralluogo. I veicoli sono intestati a persone diverse, due delle quali, a quanto pare, frequenterebbero la zona occasionalmente. Al momento le indagini sono in corso e i danni ingenti, da quantificare con precisione, visto che comprendono veicoli, una vetrata di un locale commerciale e altre infrastrutture.

Potrebbe interessarti

  • Balneazione, un pericolo da non sottovalutare: le correnti di risacca

  • Addio agli aloni su finestre e specchi, come lavare i vetri di casa

  • Pannelli fotovoltaici: come funzionano e i vantaggi

  • Molteplici benefici per chi cammina in riva al mare

I più letti della settimana

  • Spaccio di cocaina nella "movida": 13 arresti e quattro locali rischiano la chiusura

  • Violento impatto fra un'Audi e uno scooter: muore il centauro

  • Un tuffo dall’alta scogliera: lesioni cervicali per un 16enne

  • Briatore scatenato su Instagram: “A Gallipoli mandano via gli yacht”

  • Scu, droga a fiumi e spari nella notte: in 46 rischiano il processo

  • Fingono di scaricare birra appostati davanti ai “paninari”: militari catturano il ricercato

Torna su
LeccePrima è in caricamento