Lavori dalle prime ore della mattina. Disagi per i residenti di Villa Convento

Un cittadino lamenta l'apertura di un cantiere sotto casa senza un avviso pubblico. "Rumori e aria irrespirabile; ho chiamato i vigili ma non è intervenuto nessuno"

NOVOLI – Un cantiere aperto all’improvviso sulla strada disturba la quiete dei residenti sin dalle prime ore della mattina. Accade a Villa Convento, frazione di Novoli, dove dalle 6:50 gli operai sono a lavoro sui due lati della carreggiata di via Luciano Pavarotti. A quell’ora, e senza alcun preavviso, hanno citofonato a casa dei cittadini per chiedere di spostare altrove le auto che sostavano nella zona.

A raccontarlo è uno dei residenti, A.V., che fornisce la sua versione dei fatti: “Gli operai questa mattina mi hanno buttato giù dal letto perché dovevano fare i lavori su strada, qualcosa che ha a che fare con le tubature ma non so di preciso. Ho chiamato quattro volte i vigili urbani per chiedere spiegazioni: mi hanno detto che erano occupati con le scuole ma nelle ore successive non è intervenuto nessuno”.

IMG-20170116-WA0002-2“Da quel momento in poi è stato un concerto di rumori e anche l’aria è diventata irrespirabile per colpa dei gas di scarico dei camion che arrivavano sotto casa”, prosegue il cittadino. Una scena identica si era già presentata, a suo dire, nel corso della mattinata di venerdì 13 gennaio quando i lavori hanno interessato il primo lato della strada. E di nuovo, non vi era traccia di un avviso pubblico che spiegasse ai cittadini la data di inizio e fine dei lavori e che preannunciasse la necessità di rimuovere le automobili.

“Capisco che i lavori si debbano fare, ma se lo avessi saputo prima mi sarei organizzato diversamente e non avrei lasciato la macchina in quel punto. Non capisco perché non abbiano avvisato i residenti e non so dire se il cantiere verrà riaperto domani; sicuramente oggi hanno creato molto disagio”, conclude il cittadino.

La polizia locale, tra oggi e domani, effettuerà un intervento, inviando sul posto gli agenti della sezione di polizia ambientale ed edilizia per le verifiche necessarie.

Potrebbe interessarti

  • Balneazione, un pericolo da non sottovalutare: le correnti di risacca

  • Danneggiata l'edicola votiva della “Pietà” nel centro storico di Lecce

  • Pannelli fotovoltaici: come funzionano e i vantaggi

  • Codacons: tariffe telefoniche in grave aumento

I più letti della settimana

  • Infarto per una bimba di 1 anno. Anche un bagnante rischia malore davanti alla scena

  • Violento impatto fra un'Audi e uno scooter: muore il centauro

  • Bambino pesca un osso in mare. E si scopre essere una tibia umana

  • Un tuffo dall’alta scogliera: lesioni cervicali per un 16enne

  • Lei sul materassino spinto al largo, lui rischia di affogare per salvarla

  • Ricercato in Francia ma nel Salento per vacanza in Porsche: polizia lo aspetta all’uscita dall’acqua

Torna su
LeccePrima è in caricamento