Operazione "Green Bay", lascia il carcere uno degli arrestati per spaccio

Un 22enne del Gambia è stato fermato nel blitz della polizia a inizio settembre. In uno zaino nascondeva hashish e marijuana

LECCE – Ha lasciato il carcere Mussa Colley, 22enne del Gambia, una delle persone arrestate lo scorso 4 settembre nell’ambito dell’operazione denominata “Green Bay, Operazione "Green Bay", con cui la polizia ha smantellato una vasta rete di spacciatori che operavano nella zona di Baia Verde. Furono quattordici gli arresti eseguiti nei confronti di cittadini stranieri, ritenuti responsabili di spaccio di cocaina, marijuana, hashish e droghe sintetiche.

Il 22enne, in particolare, fu fermato dagli agenti del commissariato di Gallipoli con 33 grammi di marijuana (suddivisa in dodici bustine) e 18 di hashish (suddiviso in otto cubetti), nascosti all’interno di uno zaino. Colley, assistito dagli avvocati Stefano Stefanelli e Alessandro Stomeo, ha ottenuto gli arresti domiciliari. Nelle prossime settimane potrebbe chiudere i conti con la giustizia con un patteggiamento.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (3)

  • Gli stranieri che spacciano devono andare via e lo si stabilisce nel decreto sicurezza. Per gli italiani che spacciano, ci vogliono pene esemplari e gabbia

  • Solita barzelletta ITALIANA. Con Salvini non è cambiato NULLA solo PAROLE PAROLE PAROLE. Le Forze dell'ordine fanno il loro dovere, ma la legge ITALIANA vanifica il loro sforzo. E' ora di fare pene certe per tutti i reati dai più piccoli ai più grossi.

    • mbe' almeno aspettiamo, visto che e stato votato oggi il decreto fatto da questo governo!!!!!

Notizie di oggi

  • Politica

    Mercatone Uno, fallisce la società. Dramma occupazionale per 123 famiglie

  • Nardò

    Si indaga sull’ennesima auto in fumo: forse l’azione di un piromane

  • Incidenti stradali

    Collisione con handbike, disabile ferito e autista positivo alla cannabis

  • Cronaca

    Pestato e ferito da un colpo d'arma, preso il complice del violento raid

I più letti della settimana

  • Attacco allo stand della Lega nella piazza, ragazza contusa

  • Fuori strada di notte con la Mercedes, viene ritrovato morto all'alba

  • Cosparso di escrementi e bruciato con le sigarette a 3 anni se si opponeva alle molestie: indagati padre e zio

  • Intonano cori da stadio a Pescara, leccesi aggrediti. Uno accoltellato

  • Suicida in cella d'isolamento, la madre denuncia: "Mio figlio doveva prendere farmaci"

  • Esplode il distributore di bibite: operaio 23enne in prognosi riservata

Torna su
LeccePrima è in caricamento