In giro fra i bagnanti 20enne cercava di rifilare orologi con marchi falsificati

Il giovane, senegalese, è stato fermato dai carabinieri in località Alimini. E' stato denunciato. Aveva con sé trenta pezzi

OTRANTO – Vendeva orologi di marca, presumibilmente falsificata, aggirandosi fra bagnanti e turisti. G.M., un 20enne senegalese, con domicilio a Martano, è stato denunciato dai carabinieri a Otranto. L’hanno fermato durante un controllo nelle vicinanze dei Laghi Alimini. Il giovane risponde di introduzione nello Stato e commercio di prodotti con segni falsi e ricettazione.

I militari l’hanno sorpreso proprio mentre stava cercando acquirenti, portandosi dietro un kit da trenta orologi di vario tipo e modello, tutti con noti marchi registrati e che si presume siano stati riprodotti. Tutta la merce è stata sequestrata.

Durante il controllo, è poi venuto a galla che il giovane aveva pendente anche un provvedimento di espulsione dal territorio nazionale emesso il 15 ottobre del 2018 dalla questura di Siena. E’ stato quindi avviato, con notifica di provvedimento di presentazione, presso il posto di polizia di frontiera di Roma.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Droga ed estorsioni, maxi operazione della polizia: 72 ordinanze

  • Agguato in autostrada ai tifosi del Lecce: un mezzo dato alle fiamme

  • Psicosi da Covid-19: falso allarme, ma treno bloccato in stazione a Lecce

  • Malore alla guida, schianto sullo spartitraffico: 25enne in codice rosso

  • Due sinistri di ritorno dal mare: un uomo deceduto, l’altro gravemente ferito

  • Covid-19, chi rientra dalle zone colpite deve comunicarlo ai sanitari

Torna su
LeccePrima è in caricamento