Padre e figlio a lungo appostati davanti alla banca: denunciati dai carabinieri

A Gagliano del Capo i militari sono intervenuti con una perquisizione. I due erano all'interno di una berlina e avevano con sé, tra l'altro, un passamontagna e un piede di porco

GAGLIANO DEL CAPO – Padre e figlio, minorenne, sono stati denunciati a Gagliano del Capo dai carabinieri della locale stazione, impegnati in un’attività di prevenzione dei furti in abitazione e degli assalti agli sportelli bancomat.

I due, residenti proprio nel centro del Capo di Leuca, sono stati notati in tarda serata nei pressi della filiale della Credem, nella piazza centrale, a bordo di una Bmw serie 3: sul lato guida sedeva R.P., di 46 anni, accanto a lui il figlio 17enne. La vettura è rimasta ferma a lungo, con gli occupanti dentro e questo ha insospettito ulteriormente i carabinieri che hanno fatto, infine, scattare una perquisizione.

Sono stati così ritrovati un piede di porco, tre coltelli di cui uno a serramanico, un’accetta, un passamontagna e uno scaldacollo di colore nero, un paio di guanti bianchi di pelle, un tirapugni. Conseguente la denuncia per possesso ingiustificato di grimaldelli, porto d’armi e oggetti atti a offendere. Il 46enne è stato deferito anche per guida senza patente.

Potrebbe interessarti

  • Un traguardo dopo l'altro: Lele dei Negramaro pronto alla 9 chilometri

  • Morso del ragno violino: sintomi, rimedi e cure

  • Uova: quante ne possiamo mangiare e come cucinarle

  • Bidoni della spazzatura, i metodi per averli sempre puliti e igienizzati

I più letti della settimana

  • Automobile si ribalta fuori strada, muore giovane madre di 33 anni

  • Vino adulterato: undici arresti e quattro aziende sequestrate dal Nas

  • Torna il maltempo, allerta arancione: forti temporali attesi a partire da ovest

  • Violento nubifragio sferza il Salento. Strade allagate, centri in tilt

  • Frontale al rientro dal mare, donna di 38 anni grave in Rianimazione

  • Incendio nel parco di Punta Pizzo. Giallo sul ritrovamento di un cadavere

Torna su
LeccePrima è in caricamento