Palazzine abusive, sequestri nel Capo

Operazione dei carabinieri della compagnia di Tricase a Corsano, Patù e Santa Maria di Leuca. Denunciate tre persone che avevano edificato senza rispettare la legge

Lotta all'abusivismo edilizio da parte dei carabinieri della compagnia di Tricase. A Patù sono state denunciate tre persone: il proprietario di un seminterrato e di un porticato (le due aree ricadono in un'area di circa 130 metri quadrati), il titolare della ditta esecutrice dell'opera e il responsabile dei lavori. I tre sono stati denunciati perché non avevano rispettato il permesso di costruire in una zona sottoposta a vincolo paesaggistico ed idrogeologico. La costruzione è stata pertanto sottoposta a sequestro.
E sempre a Patù i carabinieri hanno sequestrato, in località "Forcato", un altro seminterrato grande circa 50 metri quadrati. Anche in questo caso il proprietario è stato denunciato. A Corsano, invece, i militari hanno sequestrato due altri immobili, ancora in costruzione, uno di 110 metri quadrati, l'altro di 30, che questa volta erano stati realizzati nel centro del paese ma senza il permesso di edificazione. Denunciati, ovviamente, i rispettivi proprietari.
A Santa Maria di Leuca, i carabinieri della motovedetta di Tricase hanno infine sequestrato un chiosco di legno i cui proprietari, poi denunciati, avevano installato senza autorizzazioni amministrative e il nulla osta paesaggistico

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • L’auto finisce nella scarpata: muore 30enne mentre si reca al lavoro

  • Una 26enne finisce contro un muretto e muore: secondo dramma in quattro giorni

  • Medico rientra dal turno e perde il controllo dell’auto: finisce nel canale

  • In Puglia 124 nuovi contagiati. Due decessi, uno in provincia di Lecce

  • Casi accertati: incremento di 120 in Puglia, 29 per la provincia di Lecce

  • In moto a folle velocità sfugge a tre volanti. “Ero andato a Otranto per un caffè”

Torna su
LeccePrima è in caricamento