Parcheggi nelle pinete: su 12 aree una sola in regola

Otranto: ad un mese dall'ultimo controllo effettuato dai carabinieri della compagnia di Maglie non è cambiato praticamente nulla. I parcheggi nelle pinete continuano a no essere in regola con la legge

carabinieri-lecce[1]-23
Circa un mese fa i carabinieri della Compagnia di Maglie decisero di programmare una ispezione nei parcheggi a ridosso delle pinete e delle spiagge lungo il litorale di Otranto. Obiettivo dei militari, soprattutto, era quello di verificare se le aree predisposte a parking rispettassero le regole sulla sicurezza dei luoghi in caso di incendi e poi se i gestori fossero assicurati contro il furto dei mezzi. Tra sabato e domenica i carabinieri hanno effettuato il secondo controllo stagionale delle pinete-parcheggi, riscontrando che da un mese a questa parte solo un gestore (Baia dei Turchi) delle 12 aree attrezzate per la sosta, si era prodigato a correre ai ripari mettendosi in regola. Gli altri, invece, secondo quanto emerso dai controlli dei militari, continuano a gestire parcheggi non del tutto in regola. Va detto, che chi ha competenza sulla aree di parcheggio sono i sindaci, gli stessi che possono sanzionare o revocare la concessione che autorizza i gestori a impiantare parcheggi.
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

I carabinieri hanno contestato un po' in tutti i parcheggi più o meno le stesse violazioni: niente assicurazione contro il furto della auto, mancano le fasce di parcheggio su spazi in terra battuta, niente numerazione posti e poi recinzioni con paletti di castagno, non proprio ideali in caso di incendio. E ancora se le autobotti ci sono non hanno riserva idrica e tantomeno idranti. Ma poi, se un turista, pagando il servizio, crede di lasciare custodita la propria auto per recarsi sereno sulla spiaggia, si sbaglia di grosso: se qualche male intenzionato riuscisse a rubargli il mezzo, non si vedrà mai risarcita l'auto dal titolare del parcheggio. E se le statistiche dicono che incendi nelle pinete a ridosso dei parcheggi non se ne verificano da 30 anni e che di auto nelle aree parking non se ne rubano, ciò non significa che delle regole se ne può fare a meno.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Una 26enne finisce contro un muretto e muore: secondo dramma in quattro giorni

  • In Puglia 124 nuovi contagiati. Due decessi, uno in provincia di Lecce

  • Medico rientra dal turno e perde il controllo dell’auto: finisce nel canale

  • Nel Salento 54 casi nei due ultimi giorni. Nessuno attribuito capoluogo

  • “Il mostro è arrivato dentro casa”: La Fontanella, sono 31 i contagiati

  • In moto a folle velocità sfugge a tre volanti. “Ero andato a Otranto per un caffè”

Torna su
LeccePrima è in caricamento