Parcheggi nelle pinete: su 12 aree una sola in regola

Otranto: ad un mese dall'ultimo controllo effettuato dai carabinieri della compagnia di Maglie non è cambiato praticamente nulla. I parcheggi nelle pinete continuano a no essere in regola con la legge

carabinieri-lecce[1]-23
Circa un mese fa i carabinieri della Compagnia di Maglie decisero di programmare una ispezione nei parcheggi a ridosso delle pinete e delle spiagge lungo il litorale di Otranto. Obiettivo dei militari, soprattutto, era quello di verificare se le aree predisposte a parking rispettassero le regole sulla sicurezza dei luoghi in caso di incendi e poi se i gestori fossero assicurati contro il furto dei mezzi. Tra sabato e domenica i carabinieri hanno effettuato il secondo controllo stagionale delle pinete-parcheggi, riscontrando che da un mese a questa parte solo un gestore (Baia dei Turchi) delle 12 aree attrezzate per la sosta, si era prodigato a correre ai ripari mettendosi in regola. Gli altri, invece, secondo quanto emerso dai controlli dei militari, continuano a gestire parcheggi non del tutto in regola. Va detto, che chi ha competenza sulla aree di parcheggio sono i sindaci, gli stessi che possono sanzionare o revocare la concessione che autorizza i gestori a impiantare parcheggi.
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

I carabinieri hanno contestato un po' in tutti i parcheggi più o meno le stesse violazioni: niente assicurazione contro il furto della auto, mancano le fasce di parcheggio su spazi in terra battuta, niente numerazione posti e poi recinzioni con paletti di castagno, non proprio ideali in caso di incendio. E ancora se le autobotti ci sono non hanno riserva idrica e tantomeno idranti. Ma poi, se un turista, pagando il servizio, crede di lasciare custodita la propria auto per recarsi sereno sulla spiaggia, si sbaglia di grosso: se qualche male intenzionato riuscisse a rubargli il mezzo, non si vedrà mai risarcita l'auto dal titolare del parcheggio. E se le statistiche dicono che incendi nelle pinete a ridosso dei parcheggi non se ne verificano da 30 anni e che di auto nelle aree parking non se ne rubano, ciò non significa che delle regole se ne può fare a meno.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Si scontra con un'auto e vola dalla bici, grave un 11enne

  • Mistero a Nardò: dopo la cena con marito e figli scompare nel nulla

  • In acqua per fare snorkeling, annega mamma 44enne in vacanza

  • Auto reimmatricolate in Italia con documenti falsi: un salentino nei guai

  • Malore mentre si trova in acqua: riportato a riva, ma ormai senza vita

  • Paura sulla tangenziale: ragazza perde il controllo e finisce sul guardrail

Torna su
LeccePrima è in caricamento