Parte un colpo dalla fiocina, perde l'occhio destro

Prognosi riservata per un 15enne. I medici sperano che non perda anche alcune funzioni cerebrali. L'incidente nella tarda serata di ieri, a Merine. Un amico stava armeggiando con il fucile da sub

IMG_8148-19
MERINE (Lizzanello) - La prognosi è riservata, non sarebbe in pericolo di vita, ma ha sicuramente perso l'occhio destro ed ora i medici, dopo l'intervento al quale è stato sottoposto nella notte, sperano che non perda anche alcune funzioni cerebrali. Una vicenda tanto tragica, quanto sfortunata, quelle che vede protagonista un ragazzo di Merine, frazione di Lizzanello, 15 anni da compiere a breve, studente. Sfortunata, perché è stato colpito da un colpo accidentale partito da una fiocina, con cui uno dei suoi amici stava armeggiando. Arma scarica (cioè, non vi era l'arpione inserito), ma dalla quale s'è staccato comunque il nottolino, una parte metallica, che è andata a conficcarsi proprio nell'occhio del ragazzo.

Avesse colpito qualsiasi altra parte del corpo, probabilmente avrebbe fatto male, ma non causando danni così grossi, come nel trovare davanti a sé una parte molle come l'occhio. Il terribile episodio è avvenuto ieri sera, intorno alle 21. Quattro ragazzi, tutti coetanei, si erano ritrovati in casa di uno di loro, a Merine, per una partita a carte. Tre stavano giocando al tavolo, nella tavernetta, un quarto era seduto su un divano e stava evidentemente "studiando" la fiocina, quando è improvvisamente partito il colpo che ha colpito l'amico al tavolo all'occhio destro. E sono stati attimi drammatici. Soccorso e condotto in ospedale, al "Vito Fazzi" di Lecce, il ragazzo è stato operato d'urgenza. Del caso si sono poi occupati i carabinieri della stazione locale e della compagnia di Lecce. I quali, secondo le prime indagini, hanno rilevato come tutto fosse accaduto accidentalmente.
Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

    Notizie di oggi

    • Cronaca

      Erette barricate sulle strade che portano al cantiere Tap. Lavori fermi

    • Cronaca

      Il country manager di Tap: "Ancora un paio di giorni per terminare"

    • Cronaca

      Un urto micidiale: barca a vela entra in porto e dopo cola a picco

    • Cronaca

      In banca senza armi, rapinatori fuggono con 8mila euro

    I più letti della settimana

    • Ingoia un boccone di carne e rimane soffocato, tragica morte per un 58enne

    • Conto del nonno prosciugato, nuovo arresto per direttore e cliente

    • Nel furgone coltelli e maschere antigas, bloccato leccese a Roma

    • Strani rumori dalla pasticceria, passante avverte i poliziotti: arrestato ladro

    • Padre non dà le chiavi dell'auto, figlio in preda all'ira lo prende a pugni in faccia

    • Agguati: dalle armi sequestrate a breve una svolta nelle indagini

    Torna su
    LeccePrima è in caricamento