Droga & alcool al volante, raffica di patenti ritirate nelle strade del Magliese

Ventuno denunce, la maggior parte per guida in stato d'ebbrezza o sotto effetto di stupefacenti. Diversi hanno rifiutato di sottoporsi ai controlli

Foto di repertorio.

MAGLIE – Ventuno denunce. La maggior parte per guida in stato d’ebbrezza o sotto l’influenza di stupefacenti. S’è concluso con numeri di rilievo un servizio straordinario di controllo del territorio eseguito dai carabinieri della compagnia di Maglie.

Gli uomini diretti dal capitano Giorgio Antonielli hanno perlustrato diverse strade, fra quelle principali del loro territorio di competenza. E i più, come detto, sono finiti nei guai per aver alzato il gomito o perché sospettati di aver fatto uso di stupefacenti prima di mettersi al volante. Ma non sono mancate anche alcune sorprese.

A Sternatia, per esempio, nei guai è finito T.M., 51enne di Carpignano Salentino. L’uomo, in semilibertà, avrebbe violato la misura alternativa alla detenzione. Gli è stato contestato di trovarsi al di fuori del proprio domicilio, in un momento in cui, evidentemente, non avrebbe potuto, in compagnia di un’altra persona.

A Muro Leccese, invece, C.A., un 19enne del posto, una volta perquisita anche l’auto sulla quale viaggiava, è stato trovato in possesso di un coltello. Non avrebbe fornito spiegazioni sul perché lo portasse con sé, nel veicolo.  A Maglie, invece, è stato denunciato C.F., 23enne di Soleto. I carabinieri l’hanno sorpreso alla guida della sua autovettura con la targa anteriore contraffatta. Che è stata sequestrata.

Raffica di patenti ritirate

Sono stati sette, invece, i conducenti di veicoli ai quali è stata contestata la guida in stato d’ebbrezza, con ritiro della patente. Soggetti di varie età, alcuni anche molto giovani, di Poggiardo, Minervino di Lecce, Cursi (due), Surbo, Lecce e Cannole, il cui livello di alcool rilevato nel sangue aveva superato, in qualche frangente anche abbondantemente, i limiti legali. Come nel caso del leccese, un 25enne, che aveva un tasso di 1,35 grammi per litro (è stata la rilevazione più alta). Solo in un episodio la sanzione è stata amministrativa, quello di un giovane, anch’egli di Lecce: il tasso era di 0,75 grammi per litro. Patente ritirata, dunque, ma non denuncia penale.  

Sette sono stati anche coloro i quali avrebbero assunto stupefacenti. Anche per loro, denuncia e ritiro della patente. Si tratta di giovani automobilisti (un paio appena 19enni) di Giurdignano, Poggiardo, Galatina (due), Corigliano d’Otranto, Maglie e Castrignano del Capo. La positività è stata rilevata dopo accertamenti sanitari. Quattro, poi, coloro i quali sono stati denunciati per essersi del tutto rifiutati di sottoporsi agli accertamenti: un 41enne di Melendugno, un 36enne di Poggiardo, un 46enne di Martano e un 48enne di Sanarica.

Secondo i carabinieri, il loro stato d’alterazione psicofisica sarebbe stato evidente. Tuttavia, avrebbero posto rifiuto a procedere agli accertamenti. E tanto basta a far scattare denuncia e ritiro della patente. Quattro altre persone, infine, che non erano al volante, sono state infine segnalate per uso non terapeutico di sostanze stupefacenti, essendo state trovate con modici quantitativi di droga.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sommozzatore in un pozzo: all’interno i resti del piccolo Mauro?

  • Forestali, denunce a raffica. E sequestrate 98mila piantine di melograno

  • Violento schianto in centro, coinvolto il musicista Nando Popu

  • Mezzo chilo di droga, pistole e munizioni: in manette zio e nipote

  • La barca s'incaglia, i tre pescatori tornano a riva sfidando il mare gelido

  • Dove c'era il lido, ecco spuntoni e detriti: scattano di nuovo i sigilli

Torna su
LeccePrima è in caricamento